Domenico Diele, arresto convalidato: domiciliari e braccialetto elettronico

Lo scorso weekend l'attore è stato arrestato dopo un grave incidente d'auto nel quale è rimasta uccisa una donna, Ilaria Dilillo.

Alla fine la decisione del gip è arrivata e l'arresto di Domenico Diele è stato convalidato. Arresti domiciliari e obbligo di braccialetto elettronico per l'attore di 1992, che lo scorso weekend è stato arrestato dopo aver provocato un grave incidente stradale sotto l'effetto di stupefacenti. Nell'impatto tra la sua auto e uno scooter, è rimasta uccisa Ilaria Dilillo, una donna di 48 anni che rientrava a casa dopo una serata con gli amici. Diele è risultato positivo a oppiacei e cannabinoidi, ma inoltre non avrebbe dovuto mettersi alla guida della sua auto, visto che gli era stata sospesa la patente proprio a causa della sua dipendenza.

Domenico Diele in una scena de La foresta di ghiaccio

Nel frattempo l'attore, attualmente rinchiuso nel carcere di Fuorni, nel salernitano, si dice disperato e ammette le sue colpe, ma non vuole essere dipinto come un criminale: "Sono dipendente da eroina, questo sì, ma la droga non c'entra con l'incidente. Mi sono distratto con il cellulare. Ho un telefonino che funziona male, c'è un tasto che non va, e io per cercare di fare una telefonata ho abbassato gli occhi"

Tra le altre dichiarazioni riportate dal Corriere della Sera, Diele teme per il suo futuro: "Ho soltanto il lavoro, e se da questa vicenda uscirò con la carriera distrutta non avrò più nemmeno quello. È giusto che paghi per quello che ho fatto, ma non che mi si dipinga come un criminale."

Ricordiamo che Diele era impegnato sul set dell'ultimo film di Marco Ponti, Una vita spericolata, e si era messo alla guida della sua Audi per recarsi ad un matrimonio in Calabria.

Domenico Diele, arresto convalidato: domiciliari...
1993, nel buio pesto di un’Italia indignata: cosa è restato di questi anni Novanta
Accorsi, Leone e Diele: il nostro 1993 senza un briciolo di nostalgia
Privacy Policy