Doctor Who: anticipazioni sul cinquantenario

A quanto pare il designer Howard Burden si è lasciato scappare delle informazioni sulla storyline dello speciale e sul personaggio di John Hurt.

Attenzione! Consigliamo ai gentili lettori che non vogliono conoscere dettagli inediti sullo speciale di Doctor Who dedicato al cinquantenario della serie, di non proseguire nella lettura di questa news.

Il web era fermento già da un po' con una stringa di teorie sul ritorno di David Tennant e Billie Piper nell'attuale time-line di Doctor Who e sulla presenza di John Hurt nello speciale dedicato al cinquantesimo anniversario del cult sci-fi. In questi giorni una delle teorie è stata confermata, a quanto pare, dal costume designer Howard Burden che si è lasciato scappare dei dettagli importanti sul personaggio di Hurt durante la visita dei Principe Carlo negli studi dello show "C'è una lacuna temporale tra Paul McGann, l'ottavo Dottore, e Christopher Eccleston. Non abbiamo visto la rigenerazione dall'uno all'altro e John Hurt occuperà quello spazio. E' un Dottore del passato, non del futuro".

L'ultimo episodio di Doctor Who andato in onda, Il nome del Dottore, è terminato proprio con l'entrata in scena di Hurt che Undici (Matt Smith) afferma essere il "suo segreto". Hurt risponde dicendo che "ha fatto ciò che fatto per ottenere la pace". Ricordiamo inoltre che nell'episodio La fine del viaggio, Dieci (Tennant) ha descritto la sua precedente incarnazione (Eccleston) come "nato in battaglia, tra sangue, rabbia e vendetta". A questo punto si sta delineando un quadro molto interessante per questo nuovo Dottore, speriamo soltanto per amore dei fan che non crei troppa confusione nella mitologia della serie, una lamentela costante di questi tempi tra il pubblico dello show.

Doctor Who: anticipazioni sul cinquantenario
Privacy Policy