Django Lives, Franco Nero parla del sequel

L'attore riprenderà dopo cinquant'anni il ruolo del pistolero reso celebre dal film di Sergio Corbucci del 1966.

Patrizio Marino

Sono passati ormai cinquant'anni dal debutto cinematografico di Django il western di Sergio Corbucci con protagonista Franco Nero. Dopo il cammeo del suo personaggio nel film di Quentin Tarantino, Django Unchained, l'attore italiano nel corso di un'intervista all'Ansa ha confermato che John Sayles sta lavorando alla sceneggiatura del sequel, Django Lives. Il film, per il quale sono cominciati anche i primi sopralluoghi in Messico, sarà ambientato 40 anni dopo e come ha dichiarato la star italiana "mostrerà un Django ormai invecchiato, sarà un umile lavoratore degli studios hollywoodiani dove si giravano i primi western".

Leggi anche: L'universo di Quentin Tarantino: Guida ai collegamenti tra i suoi film

Django Lives sarebbe il secondo sequel dopo Django 2: il grande ritorno del 1987, unico seguito ufficiale. "Mi lasciai convincere a farlo in Colombia dal regista Ted Archer: un film fluviale, molto particolare, non so se riuscito o meno" ha detto il 74enne attore emiliano che parlando del suo rapporto con Tarantino ha poi aggiunto "ho letto la sceneggiatura di Django Unchained, Quentin mi ha detto: ti voglio in questo film. Gli ho proposto un cameo, che il suo Django fosse figlio del mio, ma secondo lui non poteva funzionare. Alla fine l'incontro tra i due Django c'è stato ma lo ha tagliato molto, durava 9 minuti. So che sta preparando una versione televisiva da 6 ore, magari lo inserirà lì".

Django Lives, Franco Nero parla del sequel
Quentin Tarantino: I 20 migliori spaghetti-western secondo il regista
The Hateful Eight è nato dalla trama di un libro spinoff di Django
Privacy Policy