Django

1966, Western

Django e Suspiria diventano serie tv

Le due celebri pellicole daranno vita a due serie tv in lingua inglese coprodotte da Cattleya e Atlantique Productions.

Due pellicole italiane di culto, lo spaghetti western Django, fonte d'ispirazione per Quentin Tarantino, e l'horror di Dario Argento Suspiria, stanno per arrivare sul piccolo schermo in forma di serie tv. Atlantique Productions, compagnia di produzione francese che opera sul mercato internazionale, in sinergia con Cattleya, ha firmato un accordo per realizzare due serie tv che verranno girate in lingua inglese.

Suspiria: Jessica Harper sotto la pioggia scrosciante

Django rileggerà il western diretto nel 1966 da Bruno Corbucci con la grinta e l'acutezza dei moderni drammi televisivi. Per quanto riguarda Suspiria De Profundis, si riallaccerà al libro a cui lo stesso Argento si è ispirato, un'opera del 19° secolo firmata dallo scrittore inglese Thomas De Quincey. Dario Argento si occuperà della supervisione artistica dello show. Suspiria De Profundis sarà caratterizzato da una fortissima componente horror. Descritta come un nuovo Sherlock Holmes e ambientata a Londra e Roma tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo, la storia esplorerà le fantasie del male e i tentativi di risolvere orribili misteri in uno scontro tra luce e tenebre, progresso e regressione.

Leggi anche - Dario Argento: da Profondo Rosso a Suspiria, dieci scene per dieci film da incubo

Sia Django che Suspiria De Profundis saranno composte da 12 episodi della durata di 50 minuti ciascuno, ma la speranza è quella di dar vita a numerose stagioni. Al momento non si conoscono né i registi né il cast coinvolto nei due progetti. Riguardo al progetto, Dario Argento afferma: "La recente esplosione delle serie tv e l'interesse che hanno suscitato presso il pubblico mondiale mi hanno spinto e incoraggiato a mettermi in campo personalmente in questo nuovo genere. Sono felice di collaborare con Cattleya e Atlantique e mi impegnerò con entusiasmo in questa bella impresa".

Django e Suspiria diventano serie tv
Privacy Policy