Dietrofront della Fox: 'Breaking In' riconfermata

La Fox ha emanato un comunicato ufficiale nel quale si conferma la dichiarazione del presidente Kevin Reilly: 'lo show non è ancora morto'.

La comedy series Breaking In ha subito un brusco arresto poche settimane fa, quando la Fox ha annunciato che il neonato show guidato da Christian Slater si sarebbe fermato alla prima stagione. Tuttavia il presidente della Fox, Kevin Reilly aveva precisato che non tutte le speranze erano perdute per la serie. In questi giorni è giunta la conferma a questa flebile speranza e il network ha annunciato ufficialmente il ritorno di Breaking In per una seconda stagione di tredici episodi.

La Fox aveva selezionato lo show per la cancellazione ma la Sony TV, produttrice esecutiva, si è fatta avanti estendendo i contratti degli attori per un altro anno; rimane tuttavia in sospeso il fato del personaggio di Odette Annable che a partire dal prossimo autunno è attesa come regular sul set di Dr House. La comedy racconta le avventure di un gruppo di giovani talenti, specializzati nell'hacking di sistemi ipertecnologici, che lavora per il team leader Chris Slater, dirigente di una società che si occupa di testare sistemi di sicurezza. Fanno parte del cast anche Bret Harrison, Alphonso McAuley, Michael Rosenbaum e Trevor Moore.

Dietrofront della Fox: 'Breaking In' riconfermata
Privacy Policy