Denzel Washington non sarà Unstoppable

A causa delle incertezze produttive della Fox Denzel Washington ha deciso di abbandonare la lavorazione dell'action thriller e guardarsi intorno in cerca di nuovi progetti.

Dopo aver aspettato per quasi tre mesi, la star Denzel Washington ha deciso di abbandonare il thriller Unstoppable di cui doveva essere protagonista. L'attesa imposta dalla 20th Century Fox per fissare il budget e la data di avvio delle riprese è diventata troppo lunga e l'attore ha deciso di rinunciare per dedicarsi ad altri progetti. Lo studio, però, non si arrende e vuole intavolare nuove trattative per avere Washington ancora con sé. L'attore due volte premio Oscar ad aprile aveva deciso di tornare a collaborare per la quinta volta col regista Tony Scott vestendo i panni di un controllore delle ferrovie veterano che deve saltare su una locomotiva in corsa insieme a un giovane macchinista (il protagonista di Star Trek Chris Pine) per riuscire a fermare un treno in corsa carico di sostanze chimiche altamente nocive.

Il progetto è stato in bilico per settimane, mentre Washington e Scott erano occupati nella promozione europea del loro action thriller Pelham 1-2-3: Ostaggi in metropolitana. Già in precedenza, quando il thriller era stato proposto ad altri registi come Martin Campbell e Robert Schwentke, il budget era stato il tallone d'Achille di questa produzione. In un primo tempo la Fox è passata da 107 miliioni di dollari a 100, per poi abbassare ulteriormente la disponiblità sotto i 90 milioni. Al regista Tony Scott è stato chiesto di moderare il suo onorario passando da 9 milioni a 6 milioni, e anche Denzel Washington si è visto ridurre il cachet di 4 milioni, richiesta che lo ha definitivamente convinto ad abbandonare il cast del film. Vedremo quali saranno gli ulteriori sviluppi di questa tormentata pre-produzione; certo senza Denzel Washington a bordo il progetto perde gran parte del suo interesse.

Denzel Washington non sarà Unstoppable
Privacy Policy