Il Deadpool rilasciato online? Non è colpa di Ryan Reynolds... forse!

Se mai del materiale non autorizzato circolò nella Rete, Ryan Reynolds è quasi del tutto certo di non esserne responsabile.

Angelica Vianello

Ormai sappiamo tutti che la gestazione di Deadpool è stata una questione lunga e travagliata: in sostanza, quando molto tempo addietro tutto sembrava pronto, la Twentieth Century Fox ha deciso di non curarsene per quattro anni. Che sarebbero potuti benissimo essere di più se qualcuno, accidentalmente, non avesse fatto trapelare del materiale dai test di screening, costringendo la major a muoversi.

Ospite da Jimmy Fallon, l'attore ha raccontato: "So che l'ha fatto uno di noi. Siamo in quattro: io, Rhett Reese, Paul Wernick e Tim Miller il regista. È stato uno di noi. All'inizio dicevamo 'Qualcuno dovrebbe farlo trapelare, qualcuno dovrebbe farlo'... ma sono certo al 70% che non sono stato io".

Il film arriverà in sala il 18 Febbraio.

Il Deadpool rilasciato online? Non è colpa di...
Il sequel di Deadpool è già in produzione
Psylocke vs Deadpool: il duello su Instagram è da ridere
Privacy Policy