Entourage

2004 - 2011

David Schwimmer nel mirino di Entourage

L'attore americano è una delle tantissime guest-star dell'attuale stagione della serie HBO e interpreterà sé stesso, mettendosi in gioco con tantissima autoironia.

Pochi giorni fa abbiamo annunciato che Matt Damon sarebbe apparso in uno dei prossimi episodi di Entourage, la serie televisiva targata HBO che è ambientata "dietro le quinte" dello sfavillante mondo del cinema, e ne prende di mira i vizi non troppo nascosti, gli imbrogli e i soprusi; ma l'attore americano non sarà l'unico a fare un'apparizione nella serie, considerato che sono previste anche quelle di celebrità come Zac Efron e Bob Saget.
Uno dei prossimi sarà David Schwimmer, che interpreterà sé stesso, ovvero una ex-star del piccolo schermo che decide di diventare il nuovo assistito di Andrew Klein, l'agente che si occupa esclusivamente di celebrità televisive che è interpretato da Gary Cole, nuovo regular di questa nuova stagione di Entourage. "David incontra Andrew per discutere con lui del suo nuovo progetto televisivo" - ha spiegato Cole - "e si prende gioco di sé stesso, ma anche di Friends".

Sono tantissime le star che ironicamente si mettono in gioco con un'apparizione in Entourage, e Schwimmer ha dimostrato una certa autoironia, ma non tutti hanno dimostrato altrettanta disponibilità quando sono stati presi di mira dagli autori, con frecciatine e battute inserite nel copione e rivolte direttamente a loro. Ultimo in ordine di tempo, in questo caso, è stato l'attore e produttore Seth Rogen, che non ha apprezzato alcune considerazioni fatte sul suo aspetto fisico e su una sua presunta inadeguatezza ad affiancare una donna splendida come Katherine Heigl in Molto incinta.

David Schwimmer nel mirino di Entourage
Privacy Policy