Noi credevamo

2010, Storico

David di Donatello 2011: Noi credevamo svetta con tredici candidature

La complessa pellicola di Mario Martone conquista gran parte delle candidature principali raggiungendo quota tredici. Seguono a ruota le commedie Benvenuti al Sud e Basilicata Coast to Coast.

Il Presidente dell'Accademia del Cinema Italiano Gian Luigi Rondi ha appena annunciato le candidature ai Premi David di Donatello 2011, votate dai 1684 componenti della giuria. A far la parte del leone sono due pellicole completamente diverse l'una dall'altra, l'imponente affresco storico Noi credevamo di Mario Martone e la divertente commedia on the road Basilicata Coast to Coast, prima regia per il simpatico attore lucano Rocco Papaleo. La pellicola corale di Martone, che rilegge alcuni episodi poco noti del Risorgimento, guadagna tredici candidature, mentre il vivace lavoro di Papaleo, vera sorpresa della passata stagione, ne ottiene otto. Stesso numero per il drammatico La nostra vita di Daniele Luchetti, mentre sono dieci le candidature per il brillante Benvenuti al Sud di Luca Miniero che contenderà al film di Martone alcuni dei principali riconoscimenti.

Tra gli attori Elio Germano, già premiato a Cannes per la sua interpretazione in La nostra vita, se la dovrà vedere con l'ottimo Kim Rossi Stuart di Vallanzasca - Gli angeli del male e col sorprendente Vinicio Marchioni, volto di 20 sigarette, mentre tra le attrici la favorita sembra essere la brillante Paola Cortellesi, protagonista della commedia Nessuno mi piò giudicare. Escluso a sorpresa dalle cinquine Toni Servillo, interprete del sottovalutato Una vita tranquilla.

David 2011: lista nomination


David di Donatello 2011: Noi credevamo svetta con...
Privacy Policy