Revolutionary Road

2008, Drammatico

Da Valchiria a Revolutionary Road, il cinema è un tuffo nel passato

Si inizia dagli anni del nazismo, e si approda negli anni '50 e poi nel decennio successivo, negli Stati Uniti: il week-end del 30 gennaio, oltre che un fine settimana 'da Oscar', sarà l'occasione per fare un tuffo nel passato con Operazione Valchiria, Revolutionary Road e Il dubbio. In uscita anche Mare Nero, Home e Quarantena, remake a stelle e strisce di REC.

Sarà un vero e proprio tuffo nel passato, quello che faremo seduti dalla nostra poltrona, al cinema, questo week-end: ci aspetta infatti un viaggio nel tempo che ripercorre la prima metà del secolo scorso, dagli anni bui del nazismo, fino agli anni '60. Il viaggio inizia con Operazione Valchiria, il controverso thriller di Bryan Singer che vede Tom Cruise nei panni del colonnello Claus von Stauffenberg, che insieme ad altri cospiratori, pianifica un attentato a Hitler con lo scopo di anticipare la fine della seconda guerra mondiale e mettere fine alle atrocità perpetrate dal regime. Accanto a Cruise, nel cast del film - la cui lavorazione è stata ostacolata da critiche, incidenti e ritardi nella release - figurano Kenneth Branagh, Bill Nighy, Tom Wilkinson, Carice van Houten, Terence Stamp ed Eddie Izzard.
E' ambientato qualche anno dopo, negli anni '50, la storia di Revolutionary Road, il film di Sam Mendes che riunisce per la seconda volta sul grande schermo una delle coppie più affiatate del cinema: Leonardo DiCaprio e Kate Winslet sono Frank ed April, una coppia della middle class dei sobborghi benestanti di New York che si ritrovano a vivere il conflitto tra i propri desideri e la necessità di conformarsi alla società. Nel cast del film di Mendes, che ha ottenuto una pioggia di riconoscimenti, tra cui tre nomination agli Oscar e un meritatissimo Golden Globe assegnato alla Winslet, ci sono anche Kathy Bates, Michael Shannon e Zoe Kazan.

Leonardo DiCaprio e Kate Winslet in una scena del film Revolutionary Road
Il nostro viaggio nel tempo si conclude infine con un'altra pellicola che ha raccolto numerosi consensi durante l'ultima season award: Il dubbio, dramma diretto da John Patrick Shanley, per il quale sono stati candidati all'Oscar Meryl Streep, Philip Seymour Hoffman, Amy Adams e Viola Davis, è ambientato nel 1964, nell'istituto cattolico di St. Nicholas, nel Bronx, dove Padre Flynn, un carismatico prete cerca di allentare le rigide regole imposte dalla preside, suor Aloysius Beauvier, la quale è convinta invece che l'educazione dei ragazzi debba essere forgiata con la disciplina e il rigore. Quando l'istituto accoglie il primo studente di colore, la Beauvier sospetta che padre Flynn abbia attenzioni morbose nei suoi confronti, e inizia un'agguerrita crociata per allontanarlo dalla scuola.

Dorotheea Petre e Ilaria Occhini in un'immagine di Mar Nero
Oltre ai film più attesi e discussi, questo week-end debuttano nelle sale anche due pellicole europee e il remake a stelle e strisce di uno degli horror più inquietanti degli ultimi anni. Diretto da Federico Bondi, Mar Nero è la storia di due donne che vivono convivono in una casa alla periferia di Firenze. Gemma, da poco rimasta vedova, rivede nella sua giovane badante romena, Angela, sé stessa e la sua gioventù negli anni del dopoguerra, un periodo di sacrifici vissuti con determinazione e voglia di vivere un destino migliore. Le due donne scoprono di essere molto simili, e si legano in un rapporto idilliaco, ma un tragico imprevisto è dietro l'angolo. Per il suo film Bondi ha voluto un cast formato da Ilaria Occhini, Dorotheea Petre, Corso Salani e Maia Morgenstern.
Isabelle Huppert invece è protagonista di Home, un film di Ursula Meier nel quale affianca Olivier Gourmet, Madeleine Budd e Kacey Mottet Klein e che racconta la storia di una famiglia che vive in un villino un po' isolato, nei pressi di un'autostrada abbandonata da tempo. La loro serenità però, rischia di essere compromessa quando sulla strada tornano a viaggiare migliaia di automobili.

Chiudiamo infine la nostra panoramica sulle nuove uscite con Quarantena, remake americano di REC, diretto da John Erick Dowdle. Come nel film di Balaguerò, anche la protagonista del film di Dowdle si ritrova a dover realizzare un servizio giornalistico sul lavoro notturno dei vigili del fuoco di Los Angeles. Quello che sembra un incarico come tanti altri però, si trasforma in un incubo terrificante. Il film è interpretato da Johnathon Schaech, Columbus Short e da Jennifer Carpenter, nota ai fan del genere per la sua interpretazione in The Exorcism of Emily Rose e nel serial Dexter.

Da Valchiria a Revolutionary Road, il cinema è un...
Privacy Policy