Da oggi, in viaggio tra le stelle

Dal 13 al 16 dicembre, una eccezionale retrospettiva sulla fantascienza anni '50/'60

Dal 13 al 16 dicembre si svolgerà Viaggio tra le stelle, festival di fantascienza anni 50'/60'. La rassegna presenterà opere di Antonio Margheriti, Elio Petri, William Castle e Val Guest. Tale iniziativa opera in un contesto filologico e di sensibilizzazione dell'opera fantastica, mai sufficientemente esposta e studiata. Sarà un percorso a ritroso, teso a riscoprire una propaggine nata nel 1958 ed evolutasi in film fondati su budget esigui e tempi limitati di riprese, dicotomia inscindibile e cifra artistica costituente l'intero genere, sollevatosi a sua volta da una fervida fantasia artigianale sempre pronta ad ottimizzare le ristrettezze produttive. Si veda Space Men di Antonio Margheriti, realizzato in pochi giorni con piccoli modellini comprati nei negozi di giocattoli, aditi ad ottemperare in un registro economico tutt'altro che generoso. Tuttavia, la science fiction italica non fu affatto scevra di rimandi e citazioni filosofiche, basti pensare al futuristico film La decima vittima di Elio Petri, nato dalla penna intuitiva e colta di Flaiano, Gastaldi e Guerra. Inoltre, il festival presenterà tre dei quattro episodi della Quadrilogia Gamma, girati da Margheriti in appena dodici settimane, facendo ricorso a ciak di colori differenti per distinguere un set dall'altro, utilizzando la medesima troupe e riciclando le scenografie e i costumi, solo leggermente rimaneggiati di volta in volta. Modus operandi del tutto simile alla poetica di William Castle, regista minimalista e saggio demiurgo di opere intessute in codici narrativi tanto efficaci quanto semplici. L'autore suddetto sarà presente col suo Anno 2118 progetto X, piccola summa di espedienti artigianali volti a far del budget ridotto un'arma vincente. In un simile contesto, spicca L'astronave atomica del dottor Quatermass, produzione targata Hammer e caleidoscopio di effetti speciali nati in una realtà ordinaria cortocircuitante con l'inusitato. Le proiezioni presenteranno lungometraggi che segnarono l'esordio nella settima arte di attori come, ad esempio, Franco Nero, accreditato nel Quartetto Gamma di Margheriti, e Giuliano Gemma, quest'ultimo presente ne Il pianeta degli uomini spenti, interpretato da Claude Rains, già presente in Notorius di Hitchcock e Casablanca di Curtiz.

Viaggio tra le stelle è un'iniziativa dell'Istituto Luce, in collaborazione con la Regione Lazio e Top Film. Parteciperanno gli sceneggiatori Dardano Sacchetti ed Ernesto Gastaldi; uno degli autori di Stracult, Luca Rea; Edoardo Margheriti, figlio del regista Antonio. In più, vi sarà una tavola rotonda sul cinema di fantascienza, con ospiti, interventi del pubblico ed analisi, condotti e coordinati da Federico Patrizi, direttore artistico della rassegna. Viaggio tra le stelle si terrà presso il cinema Politecnico Fandango di Roma, sito in via G.B. Tiepolo 13 A.

Le proiezioni si svolgeranno alle 20:30 e alle 22:30. Ingresso libero.

Da oggi, in viaggio tra le stelle

Fonte: Istituto Luce

Privacy Policy