Bakhita (MINISERIE TV IN 2 PARTI)

2008, Drammatico

Da David Copperfield a Pinocchio, ecco le fiction della primavera RAI

Una panoramica sulle fiction che ci attendono sulle reti RAI per la prossima primavera: non solo adattamenti letterari come David Copperfield (con Gian Marco Tognazzi) e Pinocchio (con Bob Hoskins, Luciana Littizzetto, Violante Placido e Alessandro Gassman) ma anche biopic come Pane e Libertà (con Pierfrancesco Favino) e Bakhita, con Stefania Rocca. Sul fronte seriale sono previsti i ritorni del Commissario Vivaldi e di Fiona May in Butta la Luna 2.

Sarà una primavera ricca di grandi nomi del nostro cinema e della televisione, quella delle fiction dei canali RAI che ci attendono tra alcune settimane, e che puntano su celebri adattamenti letterari, su biopic di personaggi di rilievo e su produzioni seriali particolarmente attese.
Due mitici personaggi della letteratura come David Copperfield e Pinocchio sono i protagonisti di due miniserie in due puntate dirette rispettivamente da Ambrogio Lo Giudice e Alberto Sironi. Per il film tratto dal romanzo di Charles Dickens, incentrato sulla storia di David, orfano di padre, che in seguito al matrimonio di sua madre Clara con il perfido Mr. Murdstone, si ritrova rinchiuso in un collegio di Salem, è stato scritturato un cast formato da Giorgio Pasotti, Gianmarco Tognazzi e Maya Sansa, mentre la versione televisiva del romanzo di Carlo Collodi - che già ispirò una miniserie con Nino Manfredi, negli anni '70 - sarà interpretata da un cast internazionale che comprende Bob Hoskins e il giovane Robbie Kay oltre a Luciana Littizzetto (nel ruolo del Grillo Parlante), Margherita Buy, Alessandro Gassman e Violante Placido, che in attesa di vedere (forse) nel ruolo di Moana Pozzi, in una fiction prodotta da Sky, vestirà i panni più casti della Fata Turchina.

Robbie Kay e Bob Hoskins in una scena di Pinocchio
Come già anticipato alcuni mesi fa, prima dell'inizio dell'attuale stagione televisiva, le fiction RAI del 2009 puntano anche sulle biopic di due personaggi forse poco noti al grande pubblico, ma di sicuro spessore: in Pane e Libertà, diretto da Alberto Negrin vedremo Pierfrancesco Favino nel ruolo di Giuseppe Di Vittorio, sindacalista e figura politica di rilievo del nostro Novecento, che lottò tenacemente per la tutela dei lavoratori sin da quando era giovanissimo, e lavorava nei campi con la sua famiglia. Accanto a Favino, nel cast di questo film, figurano anche Raffaella Rea, Giuseppe Zeno e Anna Ferruzzo.
Ne La meravigliosa storia di suor Bakhita, altra miniserie in due puntate firmata da Giacomo Campiotti, l'attrice Fatou Kine Boye interpreta invece una religiosa sudanese che negli anni '40, dopo essere stata strappata alla schiavitù da un console italiano, prese i voti ed entrò nel catecumenato delle Madri Canossiane di Venezia. Il film, che è stato già presentato in occasione dell'ultima edizione di Roma Fiction Fest, vede protagonisti anche Stefania Rocca, Sonia Bergamasco, Ettore Bassi, Francesco Salvi e Fabio Sartor.

Un'altra attrice di colore è protagonista dell'intrattenimeto seriale targato RAI con la seconda stagione di Butta la Luna, per la quale sono state commissionate tredici puntate dirette da Vittorio Sindoni. L'ex-atleta di origini giamaicane Fiona May torna nei panni di Alyssa Calangida, e affiancherà Chiara Conti, Giampaolo Morelli, Andrea Tidona, Roberto Farnesi e Giuliano Gemma. La May, che era stata contattata da Sindoni per la prima serie, nonostante non avesse mai recitato, ha ammesso che non era stato affatto facile mettersi in gioco con un lavoro del genere, ma alla fine ce l'ha fatta: in occasione del lancio della prima serie, Sindoni ricordò che la neo-attrice "Prima di girare una scena è concentrata e silenziosa come se dovesse fare una gara. Ha un'energia incredibile e allo stesso tempo l'eleganza di una gazzella, ma sa essere anche tosta e allegra. Dopo otto mesi passati sul set, adesso la considero pronta a girare una commedia, ma non le manca neppure il registro drammatico"

Oltre a Butta la Luna 2, arriva una nuova serie televisiva quattro anni dopo il film tv Mio figlio, che vedeva Lando Buzzanca nel ruolo di un ispettore di polizia di Trieste che scopre l'omosessualità di suo figlio Stefano. Il personaggio del Commissario Vivaldi torna sul piccolo schermo con con nuove indagini e soprattutto una storyline centrale, che lo vede impegnato a cercare di conquistare la sua ex-moglie, interpretata da Caterina Vertova.

Da David Copperfield a Pinocchio, ecco le fiction...
Privacy Policy