Da Cannes, due fiabe 'improbabili'

Due notizie assolutamente non ufficiali vorrebbero Keira Knightley nei panni della Principessa Diana, e un film su Marilyn Manson e Dita Von Teese diretto da Tim Burton.

Solitamente i Festival cinematografici sono un'occasione perfetta per annunciare i nuovi progetti di registi e attori, spesso però ai grandi annunci ufficiali, si sovrappongono le speculazioni della stampa, e da semplici dichiarazioni si riescono a tirare fuori progetti improbabili. Stavolta dal Festival di Cannes arrivano le notizie relative a due fiabe dei giorni nostri che potrebbero essere portate sul grande schermo, ma va precisato che si tratta di notizie assolutamente non ufficiali.

La prima fiaba è quella di un'incantevole principessa inglese, molto amata dal suo popolo (e non solo) il cui tragico destino ancora fa discutere a distanza di anni: parliamo ovviamente di Diana Spencer, la principessa del Galles, scomparsa quasi dieci anni fa in circostanze tragiche. Il produttore Quentin Reynolds spera di riuscire ad assicurarsi i diritti di Diana and the Paparazzi, un libro scritto da Glenn Harvey e Mark Saunders, per realizzarne un film, spera di avere Keira Knightley nel ruolo della protagonista ed è fortemente convinto che il film sarà un successone al box-office, più di The Queen: "E' una storia che ha tutte le caratteristiche per essere trasformata in un film: pathos, tragedia, commedia, avventura...e la Principessa Diana. Per ogni soldo guadagnato da The Queen, un film su Diana ne farà dieci".

La seconda fiaba invece non ha nulla di aristocratico, ma i protagonisti sono indiscutibilmente due "re": lei è Dita Von Teese, regina del burlesque - labbra rosso carminio su un viso di porcellana - e lui è Marilyn Manson, il re delle provocazioni più estreme, rockstar dal look sulfureo e voce da oltretomba. A raccontare la loro storia, che si è conclusa di recente - sempre secondo voci non ufficiali - potrebbe essere Tim Burton, talentuoso regista di fiabe dark come La sposa cadavere. Sembra che il regista americano sia in trattative con Manson per realizzare un film sulla sua storia con la sensuale Dita, e sostiene di essere sempre stato affascinato dalla coppia che definisce come "Una fiaba dei fratelli Grimm".

Da Cannes, due fiabe 'improbabili'
Privacy Policy