Confessions

2010, Drammatico

Confessions in anteprima a Roma e Milano

Con le anteprime nazionali di Roma e Milano prende ufficialmente il via l'avventura italiana del cult movie nipponico di Nakashima Tetsuya.

Porta la firma dell'illustratore pordenonese Alessandro Gottardo la splendida immagine che accompagnerà l'avventura italiana di Confessions, distribuito in tutte le sale italiane dalla Tucker Film (a partire dal prossimo 9 maggio) dopo il trionfo al Far East Film Festival 2011 e dopo aver sfiorato la candidatura agli Oscar. Per Michael Mann è 'un capolavoro inquietante e assoluto', per gli spettatori del FEFF, che lo hanno premiato con il Black Dragon Audience Award, è un vero e proprio cult, per chiunque lo abbia visto è uno di quei rari film che non scivolano via. E ora, appunto, tocca al pubblico delle sale incontrare il capolavoro di Tetsuya Nakashima, presentato in anteprima italiana a Roma e, il prossimo 9 aprile, a Milano.

Un nerissimo capolavoro che Gottardo, avvalendosi dell'impaginazione grafica di Guido Scarabottolo, ha invece sapientemente restituito giocando su colori morbidi e sfumati, quasi ad agire in controcanto alla cupa e implacabile partitura del film. Una piscina, vista dall'alto, e un piccolo angelo che vi galleggia dentro: la sintesi perfetta, e poetica, di una storia che non fa prigionieri. Thriller? Revenge movie? Dramma psicologico? Le catalogazioni sono tutte valide e, al tempo stesso, tutte superflue, perché Confessions travalica i generi facendosi pura narrazione: il racconto, struggente e glaciale, di un omicidio e di una vendetta che diventa il racconto, feroce e spiazzante, di troppe vite bruciate. La friulana Tucker Film, nata dall'unione tra il Centro Espressioni Cinematografiche di Udine (organizzatore del Far East Film Festival) e Cinemazero di Pordenone, ha distribuito con successo in Italia tre grandi titoli come Departures, Poetry e A Simple Life.

Confessions in anteprima a Roma e Milano

Fonte: Comunicato stampa

Privacy Policy