Colin Firth, un hamburger da Re

La catena di fastfood Burger King ha proposto all'attore di creare un nuovo hamburger da inserire nei propri menu se vincerà l'Oscar per il miglior attore con Il discorso del Re.

Un hamburger da Oscar, o più aristocraticamente, un hamburger da Re. La celebre catena di fastfood Burger King ha proposto a Colin Firth di collaborare con loro, nel caso vincesse l'Oscar peer la sua interpretazione ne Il discorso del Re di Tom Hooper. Nello specifico, la proposta è arrivata dopo che Firth ha rivelato che gli piacerebbe festeggiare l'eventuale vincita cenando da In-N-Out Burger (una catena concorrente) magari insieme ad Helen Mirren, che festeggiò proprio lì l'Oscar ricevuto per The Queen. Burger King a quel punto ha tentato di "scippare" l'esclusiva proponendo all'attore di creare un nuovo hamburger da lanciare sul mercato, in collaborazione con il suo team di chef.

Intanto Il discorso del Re ha ricevuto anche l'approvazione della Regina Elisabetta II, che è rimasta colpita dall'interpretazione di Firth nel ruolo di suo padre George VI. La sovrana ha assistito ad una proiezione privata del film, nel quale tra l'altro la giovane Freya Wilson interpreta lei da bambina, e ha trovato emozionante e veritiero il modo in cui la battaglia di suo padre contro la balbuzie è stata raccontata nella pellicola e si è anche divertita ad assistere alle scene più ironiche.

Colin Firth, un hamburger da Re
Privacy Policy