Clooney contro il Maccartismo

Nuovo film da regista per George Clooney impegnato a raccontare la storia di di Edward R. Murrow, l'anchor man che negli anni '50 si battè contro il senatore McCarthy

Patrizio Marino

George Clooney potrebbe tornare presto dietro la macchina da presa, dopo il suo esordio come regista in Confessioni di una mente pericolosa, nel film Goodnight, and Good Luck che racconta la storia di Edward R. Murrow, anchor man della CBS che negli anni cinquanta sfidò il senatore Joseph McCarthy, famoso per le sue liste di proscrizione nelle quali venivano inseriti tutti coloro che erano sospettati di simpatie filocomuniste, e tra loro molte celebrità di Hollywood.

Il film sottolinea il contributo che Murrow (David Strathairn) ed il suo produttore, Fred Friendly (George Clooney), diedero con il loro programma televisivo See it now a liberare l'America dal fanatismo del maccartismo. Nel 1953, Murrow decise di indagare sul caso di Milo Radulovich, cacciato dalle forze armate in quanto la madre e la sorella erano state considerate simpatizzanti comuniste. La trasmissione di Murrow contribuì a sbugiardare le accuse della commissione e Radulovich fu reintegrato nelle forze armate.

Questa puntata del programma di Murrow fu un vero punto di svolta della politica americana, See it now dedicò molte puntate alla figura di McCarty definito fanatico e pericoloso. Goodnight, and Good Luck la frase con cui Murrow chiudeva le sue trasmissioni, sarà prodotto dallo stesso Clooney con la Section Eight di Steven Soderbergh e le riprese dovrebbero iniziare il prossimo 28 febbraio a Los Angeles

Clooney contro il Maccartismo
Privacy Policy