Clint Eastwood: la sua battuta su Caitlyn Jenner censurata in TV

Durante le registrazioni di un evento televisivo, l'attore e regista ha fatto una battuta sull'ex-campione olimpionico che nei giorni scorsi ha conquistato i media con l'ufficializzazione della sua nuova identità e una cover su Vanity Fair sulla quale dice "Chiamatemi Caitlyn."

La battuta di Clint Eastwood su Caitlyn Jenner non è piaciuta ai produttori dei Guys Choice Awards, che saranno trasmessi il 18 giugno sul network americano Spike TV. Eastwood era tra coloro che ha partecipato all'evento, e nel presentare Dwayne Johnson, attualmente nelle nostre sale con San Andreas, lo ha paragonato ad altri atleti che in seguito sono diventati attori "come Jim Brown e quella Caitlyn qualcosa"

Locandina di Caitlyn Jenner

La Caitlyn in questione è Caitlyn Jenner, che fino a poco tempo fa si chiamava ancora Bruce Jenner, ex-atleta olimpico, vincitore di una medaglia d'oro a Montreal nel 1976, sposato tre volte, che il mese scorso ha ufficializzato la sua intenzione di diventare donna con un'intervista in un programma televisivo americano e con una successiva cover su Vanity Fair in cui appare finalmente con sembianze femminili. A "gonfiare" ulteriormente il buzz mediatico, c'è il fatto che Caitlyn è stata sposata con Kris Jenner, dalla quale ha divorziato due anni fa, e automaticamente fa parte del "clan Kardashian", che in quest'ultimo periodo catalizza il gossip americano, tra reality, matrimoni e controversie di varia natura.

Clint Eastwood: la sua battuta su Caitlyn Jenner...
American Sniper: il film di Clint Eastwood in homevideo dal 13 maggio
Clint Eastwood sarà il regista di 'Sully'
Privacy Policy