Ciak sulla strage di Piazza Fontana

Uno dei più cupi episodi della storia italiana diventa un film. Riccardo Tozzi produrrà con la Cattleya una pellicola che ricostruirà rigorosamente i fatti del 1969 e le indagini che ne seguirono. La sceneggiatura sarà firmata da Stefano Rulli e Sandro Petraglia.

Una delle pagine più drammatiche della storia italiana recente, la Strage di Piazza Fontana, causata da un ordigno terroristico piazzato nella sede milanese della Banca Nazionale dell'Agricoltura che nel 1969 uccise 17 persone e ne ferì 88, diventerà un film. A produrlo sarà la Cattleya di Riccardo Tozzi che descrive il progetto come una grande pellicola sul modello di JFK di Oliver Stone con un cast di attori famosi e di talento.

"Finalmente i retroscena dell'attentato sono noti e i tempi sono maturi per fare i conti con il nostro passato e combattere la chiusura che è sussistita finora" ha dichiarato Tozzi, aggiungendo che la morte del commissario di polizia Mario Calabresi, uno degli ufficiali in servizio all'epoca che fu assassinato poco dopo i fatti, e la morte dell'anarchico Giuseppe Pinelli, uno dei sospettati della strage che morì cadendo dal quarto piano della caserma della polizia durante l'interrogatorio, saranno episodi inclusi nel film.

A firmare la sceneggiatura saranno i veterani Stefano Rulli e Sandro Petraglia, mentre ancora non si hanno notizie dei nomi del regista o degli attori coinvolti nel progetto.

Ciak sulla strage di Piazza Fontana
Privacy Policy