Chris Hemsworth: "E' illegale per gli attori dei film Marvel recitare in quelli della DC"

L'attore australiano, durante una convention, ha parlato del rapporto tra i due universi cinematografici tratti dai fumetti.

Chris Hemsworth, interprete di Thor nel Marvel Cinematic Universe, ha rilasciato una dichiarazione che ha suscitato qualche perplessità. Durante l'evento Supernova Comic-Con che si è svolto in Australia durante il weekend, durante un panel di cui è stato protagonista, ha infatti sostenuto che è "illegale" per gli attori ottenere dei ruoli legati agli adattamenti cinematografici dei fumetti della DC.

Kevin Feige, a capo dei Marvel Studios, aveva però commentato in modo diverso la notizia che Josh Brolin aveva ottenuto il ruolo di Cable in Deadpool 2, sostenendo che i contratti degli attori non prevedono alcuna restrizione alle parti che possono interpretare sul grande schermo.
Hemsworth potrebbe però aver semplicemente usato un termine enfatico per parlare della situazione legata alla potenziale rivalità tra le due realtà o si potrebbe trattare di una clausola che riguarda solo alcuni protagonisti dei lungometraggi della Marvel.

Chris Hemsworth: "E' illegale per gli attori dei...
Rivalità Marvel/DC? Ecco cosa ne pensa Kevin Feige
James Gunn is the New Whedon: presente e futuro del Marvel Cinematic Universe
Privacy Policy