Cannes 2014, giorno 7 con la Loren, Ryan Gosling e i Dardenne

Programma ricchissimo per la settima giornata del 67esimo Festival di Cannes: Sophia Loren tra presente e passato con 'La voce umana' e 'Matrimonio all'italiana'. Ryan Gosling presenta il suo esordio alla regia Lost River. Marion Cotillard protagonista del film dei Dardenne, che compete per la palma d'oro insieme a Still the Water di Naomi Kawase.

Due giorni e una notte, questo è il tempo necessario alla protagonista del nuovo film dei fratelli Dardenne per riuscire a convincere i suoi colleghi di lavoro a rinunciare al loro bonus in modo da risparmiarle il licenziamento, ma i due registi belgi - che oggi presentano il loro Deux jours, une nuit a Cannes - per fortuna hanno più tempo a disposizione per convincere la giuria del concorso internazionale, guidata da Jane Campion, ad assegnargli la Palma d'Oro. Ma naturalmente il dramma interpretato da una dolente Marion Cotillard dovrà vedersela con le pellicole che sono state presentate fino ad ora e quelle che arriveranno nei prossimi giorni, oltre all'altro film in concorso che viene presentato oggi, Still the Water di Naomi Kawase. L'isola di Amami-Oshima fa da scenario al film della regista giapponese, che vede al centro della storia due adolescenti, Kaito e la sua fidanzata Kyoko. Dopo aver trovato il cadavere di un uomo in acqua, il ragazzo prova a risolvere il mistero che si cela dietro la sua morte, con l'aiuto della sua ragazza e quest'episodio si rivelerà decisivo per entrambi.

L'universo adolescenziale e in generale il mondo dei ragazzi - con le sue fragilità, l'energia e la complessità - ha un ruolo di spicco in questa settima giornata di Festival. Oltre ai due innamorati del film della Kawase, i protagonisti di oggi sono giovani ladruncoli, musicisti in erba, ragazze in fuga. In Tu dors Nicole di Stéphane Lafleur - presentato nella Quinzaine - la protagonista è una ragazza che si prepara a vivere un'estate con la sua fidanzata, Veronique, mentre con Whiplash, di Damien Chazelle, il regista de Il ricatto firma un'altra storia nella quale la musica ha un ruolo centrale, anche se stavolta non ci sono killer in agguato ma uno studente di musica dalle grandi capacità, che deve confrontarsi con i metodi fin troppo estremi del suo insegnante. In Un certain regard invece, il giovane Titli, protagonista del film di Kanu Behl, è un un ragazzo di Dehli che fa parte di una violenta gang di ladri di auto, escogita un piano per uscirne.

Titli: Shashank Arora in una scena

I protagonisti di Coming Home di Zhang Yimou e di Géronimo di Tony Gatlif - entrambi presentati fuori concorso - invece tentano la fuga da un matrimonio obbligato e si ritroveranno a subirne le conseguenze. Il film del regista cinese - che vede nel cast l'affascinante Gong Li - è su un intellettuale cinese che fugge negli Stati Uniti per liberarsi dalla prigione di un vincolo matrimoniale che gli è stato imposto, ma al suo ritorno in patria verrà arrestato e condotto in un campo di lavori forzati. La giovane protagonista del film di Gatlif invece cappa da un matrimonio combinato per fuggire con un ragazzo gitano del quale è innamorata. A mettersi sulle tracce dei due ragazzi, Nil e Lucky, sarà una giovane educatrice - la Geronimo del titolo, detta Gemma, intenzionata a trovarli prima che lo faccia il fratello di lei, che è intenzionato a far rispettare l'onore della famiglia.

La sezione Un certain regard ospita oggi uno dei film più attesi di questa edizione, Lost River, visionario esordio alla regia di Ryan Gosling che vede Christina Hendricks nei panni di una giovane madre single di due ragazzi, il cui figlio più grande scopre l'accesso ad una città sotterranea, un mondo fantasioso ed oscuro. Nel cast del film di Gosling figurano Eva Mendes, Saoirse Ronan e Matt Smith nei panni di un bullo.

Altri film sotto i riflettori per questa giornata sono il romance drama QQueen and Country di John Boorman, ambientato in Gran Bretagna nei primi anni Cinquanta, alla vigilia della guerra di Corea e due documentari, Les Gens du Monde, sul mondo del giornalismo, e Il Sale della Terra di Wenders, incentrato sul lavoro del fotografo ed esploratore Sebastião Salgado e del suo rapporto non facile con suo figlio Juliano.

Tra tantissime star attese alla Croisette, oggi ci sarà anche Sophia Loren, protagonista di una masterclass e soprattutto ospite d'eccezione per la proiezione del classico Matrimonio all'italiana. La diva inotre sarà al Festival per presentare il cortometraggio La voce umana, diretto da suo figlio Edoardo Ponti.

Cannes 2014, giorno 7 con la Loren, Ryan Gosling...
Cannes 2014
News Film Foto Video
Privacy Policy