Cosmopolis

2012, Drammatico

Cannes 2012, giorno 10: Cosmopolis e In the Fog

David Cronenberg e Sergei Loznitsa in competizione con i loro ultimi lavori. Il biopic Hemingway & Gellhorn, con la Kidman e Clive Owen presentato fuori concorso.

E' il giorno di Cosmopolis, il nuovo film di David Cronenberg che oggi debutta non solo a Cannes ma anche in contemporanea nelle sale italiane e francesi. Una scelta non usuale ma che comunque nulla toglie all'attesa che si respira qui sulla Croisette soprattutto per la presenza di Robert Pattinson con uno stuolo di ragazzine strategicamente posizionate di fianco al tappeto rosso dalle prime ore del mattino, desiderose di vedere l'attore per la seconda volta in pochi giorni, dopo che ha presenziato alla premiere di On the Road, interpretato dalla sua fidanzata, Kristen Stewart.
Cosmopolis, che è tratto dall'omonimo romanzo di Don DeLillo, segue il percorso di un giovane miliardario - interpretato da Pattinson - che in una giornata movimentata da eventi politici e finanziari - decide di salire sulla sua limousine per andare a tagliarsi i capelli. Nel corso di questa giornata, il protagonista sarà testimone di eventi definitivi della sua vita e della società americana attuale. Cronenberg presenta il suo film a Cannes a pochi giorni dall'esordio di suo figlio Brandon Cronenberg, che ha presentato con successo il suo Antiviral (a questo link la recensione del film)
Guarda il trailer italiano di Cosmopolis.

In the Fog: Vladimir Svirskiy col volto tumefatto in una scena del film
Il secondo film in concorso della giornata è il russo In The Fog, del regista Sergei Loznitsa già in competizione due anni fa con My Joy. Ambientato nei primi anni Quaranta, sullo scenario delle frontiere occidentali dell'URSS, mentre la regione è occupata dai nazisti, In the Fog segue la vicenda di un uomo che viene ingiustamente accusato di collaborazionismo. L'uomo cerca disperatamente di salvare la sua dignità, ma dovrà confrontarsi con un'impossibile scelta morale.
Guarda la clip di In the Fog.

The Oath of Tobruk: le donne libiche in una scena del documentario sulla guerra che ha segnato la fine della dittatura di Gheddafi
Si resta in ambito bellico con The Oath of Tobruk, documentario sulla guerra civile in Libia firmato da Bernard-Henri Levy che viene presentato fuori concorso insieme al biopic televisivo targato HBO Hemingway & Gellhorn diretto da Philip Kaufman, che tra l'altro oggi è protagonista di una Masterclass. Nel film rivive la storia d'amore tra Ernest Hemingway e la corrispondente di guerra Martha Gelhorn, che sono interpretati da Clive Owen e Nicole Kidman. L'attrice australiana è quindi ancora una volta sotto i riflettori dopo la presentazione, nella sezione competitiva, di The Paperboy, diretto da Lee Daniels.
Guarda il trailer di Hemingway & Gelhorn

Per Un Certain Regard Gimme the Loot opera prima dell'americano Adam Leon e il giapponese 11/25 The Day Mishima Chose His Own Fate di Koji Wakamatsu. Il primo film è incentrato sulle imprese di due writer newyorkesi mentre il secondo è un biopic sulle ultime ore dello scrittore Yukio Mishima.
Prima di chiudere vi invitiamo a guardare l'ottava puntata del nostro video-diario dalla Croisette, nella quale abbiamo riassunto la giornata di ieri. Buona visione! :-)

Video diario Cannes 2012: giorno 9

Cannes 2012, giorno 10: Cosmopolis e In the Fog
Privacy Policy