Cambiano gli Emmy: più nomination, meno comedy e regole più rigide

La Television Academy decide di aggiornarsi e adattarsi ai tempi che cambiano delineando con più attenzione le caratteristiche che devono avere le serie per rientrare in alcune delle categorie.

I responsabili della Television Academy hanno deciso di delineare nuove regole che riguardano da vicino i premi Emmy, per definire con più chiarezza i criteri secondo i quali uno show può rientrare o meno in una delle categorie.
L'Accademia ad esempio ha quindi deciso che si può definire comedy una serie composta da episodi della durata massima di trenta minuti; con le nuove regole, ad esempio, Orange Is the New Black rientrerà tra gli show di genere drammatico.
In entrambe, tuttavia, saranno in gara sette serie, una in più rispetto al passato.

La categoria Miniserie è diventata ora Serie limitate e comprenderà i programmi televisivi composti da due o più episodi dalla durata complessiva di almeno 150 minuti, che raccontano una storia completa, non ricorrente, e non hanno una trama che si sviluppa in stagioni successive in cui non devono, inoltre, apparire gli stessi personaggi principali.
Cambiamenti anche per quanto riguarda gli attori che partecipano a uno show come guest star: non potranno essere nominati gli interpreti che appaiono in più del 50% di un episodio della serie.
Bruce Rosenblum, a capo dell'Academy ha spiegato che la produzione di contenuti sempre in evoluzione destinati a piattaforme diverse ha reso necessario effettuare alcune modifiche al regolamento, e questo avverrà anche in futuro per adattarsi alle dinamiche in continua trasformazione del settore.

Cambiano gli Emmy: più nomination, meno comedy e...
Privacy Policy