X-Men

2000, Azione

Bryan Singer: ritorno agli X-Men?

In una lunga intervista il regista Bryan Singer confessa la sua volontà di fare ritorno alla saga degli X-Men se sussisteranno le condizioni per dirigere un nuovo capitolo del franchise Marvel alla sua maniera.

La scelta operata da Bryan Singer di abbandonare la regia del terzo capitolo della saga degli X-Men per approdare al flop Superman Returns ha deluso e indispettito i fans. Il regista aveva portato alla fama il celebre fumetto Marvel dirigendo con successo X-Men nel 2000 e X-Men 2 nel 2003. In una recente intervista, però, il regista ha parlato scherzosamente di suo possibile ritorno alla saga. "Sarò legato per sempre alla saga degli X-Men" ha dichiarato "visto che i primi due film hanno occupato sei anni della mia vita. Non far più parte del progetto è una vergogna. Non mi sono pentito di non aver diretto il terzo capitolo della saga, ma è strano per me guardarlo in tv perché sono così legato a quell'universo. E Brett Ratner è un mio caro amico. Però mi piacerebbe tornare a lavorare a una nuova pellicola dedicata agli X-Men".

Alla domanda su un suo possibile ritorno alla regia di X-Men Origins: Magneto, prossimo capitolo della saga Marvel dedicato al feroce villain, Singer risponde: "L'unica cosa che mi preoccupa riguarda la possibilità che il prequel dedicato a Magneto sia legato all'incipit da me usato nel primo X-Men. Se torniamo a riallacciarci all'esperienza dei campi di sterminio, allora potrei tornare a far parte di quel mondo. Mi sono occupato di quella realtà in vari film: L'allievo, X-Men, Operazione Valchiria. Credo di conoscere bene l'argomento. Per il momento però non ho un'idea chiara sui miei progetti futuri. Non so niente riguardo a un possibile nuovo Superman e non posso parlare di nuovi progetti finché non mi trovo dietro la macchina da presa a girare il film".

Bryan Singer: ritorno agli X-Men?
Privacy Policy