Bret Easton Ellis su Peter Dinklage e altre star "ora sono in TV, ma ai miei party..."

Lo scrittore ha parlato degli eccessi di alcune star, tra cui Peter Dinklage e Lindsay Lohan, tra droghe e alcool.

The Canyons a Venezia 2013 - lo scrittore  Bret Easton Ellis

Bret Easton Ellis, in una nuova intervista, ha condiviso qualche aneddoto "scottante" sugli eccessi di Hollywood e sulle star del cinema che ha conosciuto nel corso degli anni,
Tra le pagine di 429 Magazine lo scrittore ha raccontato: "E' fantastico quante persone che ora vedo in tv trascorrevano il tempo nella mia cucina sniffando cocaina alle 3 di mattina. Peter Dinklage, Mario Batali, Candace Bushnell...". Il portavoce di Batali ha smentito che lo chef abbia fatto uso di sostanze stupefacenti, pur amettendo che il suo cliente ha partecipato alla festa, e lo stesso ha dichiarato l'ufficio stampa di Dinklage. L'autrice di Sex and the City, invece, non ha ancora commentato in nessun modo le dichiarazioni di Ellis.

Leggi anche: The Batman: secondo Bret Easton Ellis, la sceneggiatura di Ben Affleck è un disastro?

L'autore ha proseguito dichiarando che a New York la situazione era più divertente e ha spiegato: "L'ultima volta che ho fatto uso di cocaina era veramente pochissima e in un party di Hollywood circa tre anni fa. Ho pensato di essere sul punto di morire. E' stato così spiacevole ed era a causa di una linea che sarebbe stata abbastanza per una formica".

Tra le pagine Bret parla anche di quanto accaduto durante le riprese di The Canyons, film con protagonisti Lindsay Lohan e il pornodivo James Deen. L'autore ha raccontato che un giorno l'attrice ha chiamato nelle ore in cui erano previste delle riprese al Cafe Med nell'area di Sunset Bolevard per dire che non poteva presentarsi a causa di un'infezione all'orecchio: "E sapevano tutti che era stata la sera prima a un party con Lady Gaga al Chateau Marmont. Quindi l'hanno smascherata e inviato un dottore per visitarla. Grande sorpresa: nessuna infezione".
Lindsay è però corsa sul set e ha girato in un paio di ciak la scena: "Quindi è stata molto professionale. Sapeva molto sugli aspetti tecnici, come modulare una performance ma durante le riprese non stava, come dire, bene". Ellis ha proseguito: "Beveva molto sul set. La telecamera si muoveva e lei avrebbe dovuto fermarsi, versarsi un drink e andare avanti. Ma continuava a stare intorno al bar. All'epoca non c'era nulla di divertente nella situazione".

I fan dello scrittore, infine, dovranno attendere probabilmente ancora a lungo prima di leggere un suo nuovo libro: "C'è un romanzo a cui penso da circa 10 anni, qualcosa ambientato nella Los Angeles del 1980-1981, ma non sto provando le stesse sensazioni avute con gli altri che ho scritto. Continuo a leggere molto. Ho una grande pila di libri accanto al letto ma scrivere è diverso. E' accaduto qualcosa tra me e il romanzo".

Bret Easton Ellis su Peter Dinklage e altre star...
La sirenetta: Lindsay Lohan lancia un appello per interpretare Ariel nel live action Disney
Gioventù bruciata: da James Dean a Heath Ledger, le vite spezzate di Hollywood
Privacy Policy