Breaking Bad

2008 - 2013

Breaking Bad: indizi per il finale di serie

Vince Gilligan, e la star Bryan Cranston parlano di cosa c'è da aspettarsi per il finale. Inoltre l'autore George Mastras commenta l'ultimo episodio andato in onda 'To'hajiilee'.

Attenzione! Consigliamo ai gentili lettori che non vogliono conoscere dettagli inediti sull'ultima stagione di Breaking Bad di non proseguire nella lettura di questa news. Mancano tre episodi al finale di Breaking Bad e la situazione non potrebbe essere più tesa di così, ma prima di arrivare al confronto finale, gli autori della serie e l'incredibile Bryan Cranston stanno spargendo indizi su cosa ci attende, in modo da poterci preparare all'impatto emotivo - sicuramente enorme - che ci aspetta per l'episodio del 29 settembre, 'Felina'. Vince Gilligan, Cranston e George Mastras (autore dell'ultimo episodio andato in onda ieri negli States, 'To'hajiilee') hanno rilasciato una serie di interviste con The Hollywood Reporter, Entertainment Weekly e Vulture: "In questi ultimi episodi Walt raccoglierà finalmente quello che ha seminato" ha detto Gilligan, mentre Cranston ha aggiunto "Ormai si trova in una spirale discendente, non può aggrapparsi a nulla... l'orologio corre e lui se ne rende conto, sta lottando per la sua salute, i legami con la sua famiglia, quel che resta della sua sensibilità. Sta lottando contro tutto, e tutto è una battaglia per lui". Per quanto riguarda Jesse (Aaron Paul) invece, l'autore ha commentato che è possibile che "l'allievo superi il maestro", mentre Paul ha detto "Jess si è reso conto che conosce Walt molto molto bene e che può sfruttare questo vantaggio a suo favore. Penso che Walt è talmente abituato al fatto di poter manipolare Jesse che non l'ha mai preso troppo sul serio e ha sempre pensato che l'avrebbe avuto sotto il suo controllo. Ma adesso le carte in tavola sono cambiate e quello che sta per succedere è sorprendente. Ha sorpreso me, poco ma sicuro!".

Breaking Bad: Aaron Paul e Bryan Cranston nell'episodio Say My Name
To'hajiilee è terminato con un cliffhanger davvero mozzafiato, una sparatoria degna di Sergio Leone; nonostante i nostri fondati sospetti sulla sopravvivenza di Hank e Gomez, dobbiamo aspettare la messa in onda di Ozymandias per sapere cosa ne è stato di loro dopo che i Neo Nazis sono arrivati sulla scena con tanto di armi spiegate. Ma nonostante la tensione al cardiopalma delle immagini finali, non possiamo che fare un passo indietro e applaudire all'astuzia di Jesse ed Hank, che finalmente sono riusciti a dare scacco matto a Walt, colpendolo nel suo punto debole "Nell'episodio precedente Jesse aveva avvisato Walt che lo avrebbe preso di mira nel suo punto debole - che ovviamente si tratta dei soldi seppelliti nel deserto. Jesse sapeva che nel momento in cui Walt avesse abboccato all'amo sarebbe diventato vulnerabile e così è stato. Nell'attimo in cui Walt ha creduto che Jesse aveva scoperto dove erano seppelliti i barili ha commesso il suo errore" ha detto Mastras "il piano di Hank è intelligente. Hank è un bravo detective, non dimentichiamolo. E' l'unico che sapeva chi fosse Gus Fring, riesce a ingannare Huell e a ottenere informazioni importanti da lui per il suo piano e anche se non è a conoscenza del luogo in cui sono sotterrati i barili, riesce comunque a scatenare il panico in Walt. Per lui i soldi sono tutto, non può starsene lì a fare piani quando il suo capitale ha preso il volo e così agisce senza riflettere, preso dalle emozioni".

Breaking Bad: Jonathan Banks e Bryan Cranston nell'episodio Say My Name
C'è speranza per una redenzione finale per Walt? Almeno per il momento sembra che la sua anima non sia completamente nera, visto che ha cercato di salvare Hank dalle armi puntate di Todd e suo zio "Penso che il pubblico sia in grado di decidere da sé, ma possiamo dire con certezza che Walt non vuole che Hank muoia, non così almeno. Ha a cuore il futuro di suo cognato e non ha rancori verso Steve Gomez e ovviamente ha grande affetto per Jesse. Abbiamo visto quanto è stato difficile per lui ordinare la sua uccisione. Adesso con l'aggiunta di Hank nella mischia penso si senta sconfitto dalle circostanze. Non si punta la pistola alla tempia - forse ci sta pensando - ma alla fine decide di arrendersi e di farsi arrestare". Considerata la tensione di questo episodio, sarà una fortuna se riusciremo a sopravvivere ai restanti tre.

Breaking Bad: indizi per il finale di serie
Privacy Policy