Brad Pitt: "Ma che diavolo dice Donald Trump?"

Anche Brad Pitt fa le sue considerazioni sulla candidatura di Trump e dice che gli sembra impossibile pensare che sarà alla guida degli States.

Angelica Vianello

Brad Pitt si aggiunge alla lunga lista di persone, celebri e non, che non riescono a spiegarsi perché Donald Trump sia arrivato nella posizione di candidato alla presidenza degli Stati Uniti. Vi riportiamo ciò che la star ha detto in un'intervista al New York Times Magazine.

"Ma cosa diamine vuole dire con 'riprendiamoci il nostro paese'? Qualcuno me lo spiegherebbe? Dove era andato a finire?" si chiede con un pizzico di ironia.

Leggi anche: Donald Trump spiega le trame dei film: l'esilarante tormentone social

"Ciò che mi fa sperare di più è che ormai siamo un quartiere a livello globale, e iniziamo a capirci l'un l'altro sempre più... eppure si nota ancora questa spinta reazionaria verso l'isolamento e la separazione". Secondo l'attore molte persone si sentono sole, "chi supporta Trump sta combattendo praticamente contro ogni cosa".

Pitt non aveva creduto che Brexit potesse succedere, e ha la stessa sensazione riguardo Trump e la presidenza. "In un certo senso non riesco a convincermi che Trump sarà al comando. Detto nella maniera più semplice possibile, ciò che ci unisce è bene, ciò che ci separa è male. C'è questa battuta grandiosa in La grande scommessa".

Commentando come i candidati Repubblicani si concentrino sulla visione degli immigrati come nemici: "Quando le cose vanno male e non possiamo trovare la ragione, cominciamo a creare nemici. Vengo dall'Oklahoma, dal Missouri del sud, dove c'è una forte inclinazione per Trump, quindi cerco di capirlo. Sembra che le persone che soffrono di più finiscono per puntare sul partito che li danneggerebbe maggiormente".

La maggior parte della comunità di artisti a livello internazionale si augura che Trump non arrivi alla Casa Bianca, alcuni di loro supportano apertamente l'avversaria Hillary Clinton anche quando non sono del tutto sicuri che sia la scelta ideale, ma solo il male minore. Pitt non ha commentato l'alternativa, ma ci sembra ragionevole credere che anche lui voterà Clinton.

In attesa di scoprire il destino del mondo, Pitt ha un film in uscita il 23 novembre: Allied thriller romantico ambientato nella Seconda Guerra Mondiale con Marion Cotillard, narra la vera storia di due assassini che si innamorano durante una missione per uccidere un ufficiale tedesco.

Brad Pitt: "Ma che diavolo dice Donald Trump?"
Allied: la prima foto del film con Brad Pitt e Marion Cotillard
The Walking Dead: Michael Cudlitz paragona Donald Trump a Negan
Privacy Policy