Jumper - Senza confini

2008, Avventura

Box office da Oscar con Non è un paese per vecchi

Il film dei Coen sala dalla quarta alla prima posizione rispetto allo scorso week end. In USA, debutta in vetta lo sports-movie Semi-Pro.

Il clamore della notte degli Oscar, per quanto si sia trattato della cerimonia meno seguita degli ultimi vent'anni, almeno in terra stelle e strisce, arriva a lambire con la sua onda d'urto anche la classifica degli incassi italiani, proiettando il film vincitore di quattro statuette (tra cui le due più prestigiose, miglior film e miglior regia) Non è un paese per vecchi dal quarto posto della settimana del debutto al primo posto della top ten: il film dei Coen incrementa infatti il suo incasso rispetto allo scorso week end per arrivare a un totale di oltre tre milioni di euro. Al secondo posto troviamo la prima delle nuove uscite, Jumper - senza confini, un thriller fantascientifico e spettacolare con cast di richiamo che è riuscito a incuriosire abbastanza da superare sensibilmente il milione di euro all'esordio ma non da battere i fratelli terribili del cinema americano. In terza posizione un altro film in eccellente tenuta rispetto allo scorso week end, Sweeney Todd - il diabolico barbiere di Fleet Street: non ha beneficiato dell'effetto Academy Awards quanto Non è un paese per vecchi, ma il passaparola, come sempre, rende giustizia a Tim Burton e alle sua bizzarre e irresistibili creazioni.
Dobbiamo scendere al sesto posto per trovare un'altra new entry, e si tratta dell'atteso horror spagnolo REC, frutto della collaborazione tra Jaume Balagueró e il meno noto collega Paco Plaza; a seguire, al settimo e all'ottavo posto, il thriller corale USA Prospettive di un delitto e l'italianissimo dramma Il mattino ha l'oro in bocca, in cui il promettente Francesco Patierno dirige Elio Germano e Laura Chiatti.
In coda alla top ten si affaccia il bellissimo Persepolis, il film che avrebbe vinto l'Oscar per il miglior film di animazione se non fosse stato per l'inarrestabile Ratatouille.

Anche dall'altra parte dell'Atlantico c'è un'avvincendamento in testa alla classifica degli incassi, ma a conquistare la vetta - per altro con cifre tutt'altro che entusiasmanti - è una nuova uscita - l'ennesima commedia leggera con cast accattivante: nella sports-comedy Semi-Pro, Will Ferrell, Woody Harrelson e altri improbabili cestisti sognano niente meno che l'NBA. Scende al secondo posto, dopo l'esordio al top la scorsa settimana, c'è Prospettive per un delitto, mentre Le cronache di Spiderwick, family movie fantastico diretto da Mark Waters e con protagonisti i bravissimi Freddie Highmore, Mary-Louise Parker, Nick Nolte e David Strathairn, mantiene il terzo posto.
Più in basso, al nono posto, ecco che si affacciano nella top ten dei maggiori incassi i Coen con Non è un paese per vecchi: il totale per il momento registrato dal film, neanche settanta milioni di dollari, è davvero esiguo per un film da Oscar; ha fatto meglio da questo punto di vista il film che chiude la classifica, Juno, che ha incassato 135 milioni e che è stato premiato lo scorso 24 febbraio con un Oscar alla giovane sceneggiatrice Diablo Cody.

Box office da Oscar con Non è un paese per vecchi
Privacy Policy