Bond 24: più ironia per Daniel Craig?

L'attore britannico, che continuerà a vestire i panni di 007 nella prossima pellicola del franchise, ha dichiarato che il prossimo Bond movie potrebbe ritrovare toni più "leggeri".

Dopo l'annuncio del ritorno di Sam Mendes alla regia del prossimo film di James Bond dopo il successo di Skyfall e la conferma di Daniel Craig nel fuolo di 007 per altre due pellicole, i fan della spy saga più longeva e famosa del mondo sono in fervida attesa di anticipazioni sulla prossima avventura. Gli unici indizi sulla storyline sono contenuti nel finale di Skyfall, che sembra preludere a una sorta di "ritorno alle origini", ovvero a una struttura e a toni più vicini a quelli dei primi episodi del franchise.

Il protagonista, in un'intervista a Vulture, sembra confermare almeno in parte questa ipotesi: "Sì, la speranza è quella di riesumare un po' di quell'ironia, senza però rischiare la parodia. Io non sono fatto per i numeri comici. A meno che non abbia improvvisamente senso, ha senso? A volte vorrei aver reso Bond un po' più istrione, ma non sono bravo a farlo, e quindi non l'ho mai fatto."

Sam Mendes dirigerà l'ancor privo di titolo Bond 24 sulla base di una sceneggiatura firmata ancora una volta da John Logan; il film dovrebbe uscire il 23 ottobre del 2015 nel Regno Unito e a seguire, il 6 novembre, negli Stati Uniti.

Bond 24: più ironia per Daniel Craig?
Privacy Policy