Black Mirror e Mr. Robot rispondono agli attacchi degli hacker a modo loro

Gli Stati Uniti d'America si sono svegliati offline per colpa di un deciso attacco degli hacker. Ma i tweet di risposta delle serie tv più rivolte verso la tecnologia non si sono fatti attendere.

Cristiano Ogrisi

Lo scorso venerdì mattina, buona parte della costa est degli Stati Uniti si è risvegliata offline. Un violento attacco DDos ha preso di mira Dyn, un'azienda che offre servizi DNS, rendendo inaccessibili siti importanti tra cui Netflix, Twitter, Spotify e Amazon.

Dopo aver risolto la maggior parte dei danni, alcuni personaggi della tv americana, oltre che gli account di alcune importanti serie tv, hanno risposto direttamente agli hacker tramite i più famosi social network.

L'account di Black Mirror, serie tv inglese antologica sulla tecnologia, è stato bombardato dagli utenti impossibilitati a vedere la terza stagione appena uscita su Netflix. In risposta, Black Mirror ha tweetato:

L'account di Mr. Robot, serie tv americana su un misterioso hacktivista, tweeta un messaggio criptico sul panico di massa dovuto al blackout:

Persino South Park, l'irriverente e scorretta serie tv animata di Matt Stone e Trey Parker, ha commentato "Internet è salvo. Grazie Kyle."

Infine Jimmy Kimmel, celeberrimo presentatore e comico americano, ha definito l'oscurare Netflix durante il venerdì sera come "un vero atto di guerra":

Black Mirror e Mr. Robot rispondono agli attacchi...
Black Mirror 3: la serie che spiega il presente e racconta il futuro. E continua a far male.
Mr. Robot: sette ingredienti chiave della perfetta serie TV del futuro
Privacy Policy