Black Mirror e Mr. Robot rispondono agli attacchi degli hacker a modo loro

Gli Stati Uniti d'America si sono svegliati offline per colpa di un deciso attacco degli hacker. Ma i tweet di risposta delle serie tv più rivolte verso la tecnologia non si sono fatti attendere.

Lo scorso venerdì mattina, buona parte della costa est degli Stati Uniti si è risvegliata offline. Un violento attacco DDos ha preso di mira Dyn, un'azienda che offre servizi DNS, rendendo inaccessibili siti importanti tra cui Netflix, Twitter, Spotify e Amazon.

Dopo aver risolto la maggior parte dei danni, alcuni personaggi della tv americana, oltre che gli account di alcune importanti serie tv, hanno risposto direttamente agli hacker tramite i più famosi social network.

L'account di Black Mirror, serie tv inglese antologica sulla tecnologia, è stato bombardato dagli utenti impossibilitati a vedere la terza stagione appena uscita su Netflix. In risposta, Black Mirror ha tweetato:

L'account di Mr. Robot, serie tv americana su un misterioso hacktivista, tweeta un messaggio criptico sul panico di massa dovuto al blackout:

Persino South Park, l'irriverente e scorretta serie tv animata di Matt Stone e Trey Parker, ha commentato "Internet è salvo. Grazie Kyle."

Infine Jimmy Kimmel, celeberrimo presentatore e comico americano, ha definito l'oscurare Netflix durante il venerdì sera come "un vero atto di guerra":

Black Mirror e Mr. Robot rispondono agli attacchi...
Black Mirror 3: la serie che spiega il presente e racconta il futuro. E continua a far male.
Mr. Robot: sette ingredienti chiave della perfetta serie TV del futuro
Privacy Policy