Biografilm Festival: 2017, l'anno della danza

Da Loie Fuller a Benjamin Millepied, le grandi personalità della danza contemporanea. E inoltre il Celebration of Lives Award a Piera Degli Esposti.

Dal 9 al 19 giugno 2017 torna a Bologna Biografilm Festival | International Celebration of Lives, il primo evento cinematografico internazionale interamente dedicato a biografie e racconti di vita, per una tredicesima edizione imperdibile e ricca come ogni anno di film in anteprima, grandi eventi e concerti e prestigiosi ospiti.

Ancora una volta, come nelle due edizioni precedenti, il tema principale del festival sarà la rivoluzione digitale e il modo in cui le nuove tecnologie influenzano le nostre vite, ma nell'anno di La La Land un altro tema importante travolgerà Biografilm: la danza, con una selezione di film dedicati, sia di fiction che documentari, che costituiranno una sorta di filone tematico parallelo alle altre sezioni del festival.

Ne è un chiaro esempio il sorprendente film d'apertura della sezione Biografilm Europa: The Dancer, di Stéphanie Di Giusto, che riscopre Loïe Fuller, grande protagonista della meravigliosa Parigi dei primi del Novecento. Coperta da metri di seta, circondata di luci elettriche e colori, Loïe reinventava il suo corpo a ogni esibizione, sorprendendo il pubblico con la sua ipnotica e celebre "serpentine dance". Ma l'incontro con Isadora Duncan avrebbe cambiato tutto. Nel cast, la poliedrica Soko, cantante, attrice e performer sempre più affermata, Gaspard Ulliel, in questi giorni protagonista nelle sale italiane di È solo la fine del mondo di Xavier Dolan, e Lily-Rose Melody Depp.

Allo stesso filone tematico appartiene il film di chiusura del festival, RESET, spettacolare docufilm diretto da Thierry Demaizière e Alban Teurlai sul ballerino e coreografo di fama mondiale Benjamin Millepied e sul suo tentativo, in qualità di direttore artistico dell'Opéra di Parigi, di rivoluzionare lo scenario e i codici della danza classica.

Il film sarà presentato in anteprima italiana in occasione della cerimonia di premiazione di Biografilm 2017 che, dopo il grande successo dell'anno scorso, si svolgerà anche quest'anno nei prestigiosi spazi del Teatro Comunale di Bologna.

Per quanto riguarda gli ospiti di questa edizione, invece, arriva già un'importante conferma: quella della presenza a Biografilm 2017 di Piera Degli Esposti, che sarà protagonista di un omaggio, nell'ambito del quale le sarà consegnato il Celebration of Lives Award, il premio che ogni anno Biografilm dedica alle grandi personalità della cultura che hanno lasciato un segno profondo nella storia contemporanea.

Nell'attribuire il premio a Piera Degli Esposti, Biografilm riconosce il talento indiscusso e indiscutibile di quella che è a tutti gli effetti una delle grandi protagoniste della Storia del teatro e del cinema italiani, una personalità assoluta che è difficile da contenere in un solo ruolo, capace di trasformarsi e, da attrice, diventare anche scrittrice o regista, fino a rendere la propria stessa vita un oggetto di racconto in Storia di Piera, il libro scritto a quattro mani con Dacia Maraini, poi divenuto un film diretto da Marco Ferreri. Nel corso della sua carriera ha lavorato con tutti i più importanti registi italiani, da Pasolini ai fratelli Taviani, da Lina Wertmüller a Marco Bellocchio e Paolo Sorrentino, ma si è anche prestata, soprattutto in anni recenti, a opere più sperimentali di autori giovani e meno conosciuti.

Quella di Piera Degli Esposti è una personalità a tutto tondo che si è espressa a più livelli con grandissima intensità, sempre disposta a mettersi in gioco e ad affrontare nuove sfide. L'ultima in ordine di tempo è quella del doppiaggio: la Degli Esposti ha infatti recentemente prestato la sua voce alla protagonista del film animato Le stagioni di Louise, programmato a Bologna in esclusiva all'I Wonder Pictures Pop Up Cinema, presso l'Oratorio di San Filippo Neri.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Biografilm Festival: 2017, l'anno della danza
I 15 film più importanti (e discussi) del 2016, da Revenant a Rogue One
Privacy Policy