Bill Cosby: la giuria non trova un accordo, il processo è dichiarato nullo!

L'avvocato dell'attore protagonista de I Robinson è riuscito a portare in stallo la giuria civile del processo, ma la difesa ha già annunciato che riporterà Cosby in tribunale

Il processo a Bill Cosby, accusato di violenza sessuale da Andrea Constand, è finito senza nessun verdetto, dopo che la giuria non ha raggiunto l'unanimità sulla colpevolezza dell'attore comico americano. Il giudice Steven O'Neill ha, quindi, dovuto annunciare l'annullamento del processo, l'accusa ha subito annunciato che ripresenterà il caso, mentre Cosby resta comunque con numerose denunce a suo carico per altri presunti stupri. L'attore non ha mai testimoniato e l'avvocato della difesa Brian McMonagle ha fatto dubitare i giurati provando a dimostrare che il rapporto tra Cosby e la Constand fosse consensuale e che l'unica vera colpa dell'uomo fosse quella di aver tradito la moglie, sua sposa da oltre 50 anni. Nelle deposizioni finalmente divenute pubbliche, il detective James Reape ha fatto scalpore leggendo alcune dichiarazioni dell'attore:

"Il motivo per cui ho dato quelle droghe ad Andrea era perché diceva di essere stressata. Volevo che fosse a suo agio e che dormisse dopo la nostra seduta di preliminari. Andrea mi ha detto una parola, o 'Basta' o 'No'. Io mi sono fermato, ma non era ostile, non mi ha spinto via, mi ha solo detto 'Basta'."

L'avvocato McMonagle ha svelato che la Constand ha chiamato numerose volte Cosby dopo il presunto stupro, tra cui una telefonata di 49 minuti, con la donna che si è giustificata dicendo che erano solo telefonate riguardanti la squadra di basket della Temple University.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Bill Cosby: la giuria non trova un accordo, il...
Bill Cosby pensa al ritorno in scena dopo i processi per stupro
Bill Cosby si fa accompagnare dalla Rudy dei Robinson al processo per abusi sessuali
Privacy Policy