Better Call Saul

2015 - ....

Better Call Saul: Bryan Cranston vorrebbe apparire nello spinoff

Per adesso alla star sarebbe stata offerta la regia di un episodio della terza stagione, ma non sa se accetterà perché teme gli spoiler.

Nel corso delle prime due stagioni di Better Call Saul sono molti i volti familiari di Breaking Bad che hanno fatto capolino. Tra questi mancano ancora all'appello Walter White e Jesse Pinkman. La star Bryan Cranston si dichiara, però, prontissima a comparire nello spinoff. Anzi, non vede l'ora.

Better Call Saul: Rhea Seehorn e Bob Odenkirk in una scena dell'episodio Switch

Mentre era ospite al The Rich Eisen Show, Cranston è stato interrogato sulla possibilità di comparire in un cameo nel prequel di Breaking Bad. Ecco cosa ha risposto l'attore: "Devo moltissimo a Vince Gilligan. E' il mio eroe, mi ha permesso di ottenere questo incredibile ruolo. Se mi chiamasse e mi proponesse un'idea per tornare risponderei 'Sì, non devi nemmeno finire di leggere la sceneggiatura. Ci sto, cosa vuoi che faccia?' Farei qualsiasi cosa mi chiederanno perché so quanto ci tengono ai personaggi e alle storie. Sarebbe qualcosa di unico e oscuro e creativo e io non posso dire di no."

Breaking Bad: Aaron Paul e Bryan Cranston in una scena della stagione 2

Per il momento Bryan Cranston non ha ricevuto nessuna chiamata per tornare a indossare i panni di Walter White, ma gli è stato proposto di dirigere un episodio di Better Call Saul: "Ho l'opportunità di dirigere un episodio e non so se accettare o meno. Sono combattuto perché sono un grande fan dello show, e per dirigere un episodio devo sapere molte più cose di quante ne conosca il pubblico. Dovrò essere informato sul plot e una parte di me non vuole spoiler. Perciò ci sto ancora riflettendo."

Leggi anche: Il Trono di Spade: invia uno spoiler anonimo a chi odi!

Nonostante la sua affezione, Bryan Cranston a sorpresa ammette di non sentire la mancanza di Breaking Bad. "Credo che la ragione dipenda dalla sceneggiatura di Vince Gilligan. Lui è riuscito a creare l'inizio, lo svolgimento e il finale perfetto. E' una storia compiuta, non c'è altro da dire perciò sono soddisfatto."

Better Call Saul: Bryan Cranston vorrebbe...
Bryan Cranston compie 60 anni: da Breaking Bad alla nomination Oscar per Trumbo
Better Call Saul: Bob Odenkirk non ne può più di Walter White
Privacy Policy