Berlino 2015: Ned Rifle e I Am Michael in Panorama

In programma l'ultimo film di Paoul Ruiz sul terremoto ad Haiti e il director's cut di Studio 54, pellicola dedicata allo storico night di New York.

Annunciati i titoli delle prime undici pellicole fictional e dei primi otto documentari che verranno presentati nella sezione del Festival di Berlino denominato Panorama. Confermata la presenza di lavori provenienti da Taiwan e Corea del Sud con Paradise in Service, di Doze Niu Chen-Zer, che fa luce su un difficile capitolo della storia dell'Asia, l'apertura di bordelli voluta per tenere alto il morale delle truppe sotto Mao, e l'epico Ode to My Father, che indaga sulle ripercussioni della guerra coreana e sul loro impatto sul presente.

Impoprtante anche la presenza americana. Dopo La follia di Henry e Fay Grim, il regista di culto Hal Hartley completa la sua trilogia con Ned Rifle. Debutto alla regia inusuale, I Am Michael, prodotto da Gus Van Sant, vede nel cast James Franco nei panni di un attivista gay. Diciassette anni dopo Studio 54, pellicola dedicata al leggendario nightclub di New York, il regista Mark Christopher presenta al pubblico il suo originale director's cut.

Panorama ospiterà anche l'ultimo lavoro di Raoul Peck, la coproduzione haitiano-franco-norvegese Murder in Pacot, scritta da Pascal Bonitzer), che affronta la tragedia del terremoto di Haiti. Confermata in programma anche la coproduzione latinoamericana The New Man di Aldo Garay.

Berlino 2015: Ned Rifle e I Am Michael in Panorama
Privacy Policy