Jayne Mansfield's Car

2011, Drammatico

Berlinale 2012, giorno 5: al Festival arriva l'auto di Jayne Mansfield

Oltre al film di Billy Bob Thornton, in concorso viene presentato anche il francese L'enfant d'en haut. Le altre sezioni invece puntano su The Flowers of War, il surreale Keyhole e il documentario Death Row di Werner Herzog.

Un tuffo indietro negli anni Sessanta, per questa quinta giornata della 62esima Berlinale, insieme a Billy Bob Thornton e a bordo della sua Jayne Mansfield's Car, incentrato sullo scontro culturale tra una famiglia americana e una britannica nell'epoca del movimento per i diritti civili e le proteste anti-Vietnam. Ma ad affiancare questo film, che è interpretato da Robert Duvall, John Hurt e Kevin Bacon, nella sezione competitiva, c'è anche il francese L'enfant d'en haut, che invece vede protagonista un ragazzino di dodici anni e il suo particolarissimo mondo. Naturalmente i siti di gossip hanno sottolineato che la presenza di Thornton a Berlino fa seguito a quella della sua ex-compagna Angelina Jolie, che nei giorni scorsi ha presentato il suo coraggioso esordio alla regia, In the Land of Blood and Honey. Altri due titoli quindi, si aggiungono alla lista delle pellicole che saranno valutate dalla giuria della sezione competitiva, che ogni mattina si riunisce per assistere alle proiezioni insieme alla stampa. Tra questi ultimi, i registi Asghar Farhadi e Francois Ozon, una vivace Charlotte Gainsbourg, che arriva sempre salutando tutti i suoi compagni d'avventura e un Jake Gyllenhaal che nonostante si dimostri disponibile, sembra lottare con qualche ora di sonno in arretrato.

La sezione Berlinale Special punta invece su Werner Herzog e Guy Maddin. Il primo ci riporta dentro le mura di un penitenziario, dopo il bel film dei Taviani presentato nei giorni scorsi, anche se Death Row è un documentario vero e proprio, più che un docu-fiction, nel quale il regista tedesco intervista quattro condannati alla pena capitale, negli States, tra cui un serial killer e un artista della fuga. Maddin invece torna a collaborare con Isabella Rossellini per una nuova pellicola surreale, l'horror Keyhole, che porta il suo tocco inconfondibile.
Sulle fredde giornate di questa 62esima Berlinale soffia vento d'Oriente con due pellicole presentate proprio oggi: The Flowers of War, di Zhang Yimou, con Christian Bale nel ruolo di un americano che protegge un gruppo di ragazze in fuga dalle truppe giapponesi, nei giorni del massacro di Nanchino, e il colorato Bugis Street Redux, di Yonfan. che invece è incentrato sulla giovane Lian, che viene assunta in un hotel di Singapore, durante la stagione dei monsoni, e si ritrova al centro di un mondo caotico e sexy nel quale scoprirà la vita e l'amore.

Berlinale 2012, giorno 5: al Festival arriva...
Privacy Policy