Molto forte, incredibilmente vicino

2011, Drammatico

Berlinale 2012, giorno 2 tra l'11 settembre e gli Indignati

Tematiche calde quelle affrontate da 'Molto forte, incredibilmente vicino' e dal documentario 'Indignados'. In concorso 'À moi seule' e 'Aujourd'hui'. Spazio anche al cinema queer con 'My Brother the Devil' e 'Lost in Paradise',

La seconda giornata del 62esimo Festival di Berlino affronta temi ancora caldi, come quello dell'11 settembre, ma anche tematiche attuali, come quella relativa al movimento degli Indignados. Molto forte, incredibilmente vicino è uno dei titoli di punta di questa giornata, e racconta la storia di un ragazzino newyorkese che dopo l'attentato al World Trade Center, nella quale ha perso la vita suo padre, si ritrova a compiere una sorta di "indagine" per riallacciare il rapporto col genitore, bruscamente interrotto dalla tragedia. Nel cast di questo film di Stephen Daldry - che viene presentato fuori concorso - figurano Tom Hanks e Sandra Bullock oltre al piccolo Thomas Horn, che interpreta il protagonista.
La sezione competitiva invece prosegue con due drammi, il francese A moi seule, nel quale una ragazza che era stata sequestrata otto anni prima, si ritrova ad affrontare la libertà ritrovata e a venire a patti con il suo drammatico vissuto e Aujourd'hui una coproduzione tra Francia e Senegal incentrata sull'ultimo giorno di vita del protagonista.

Agathe Bonitzer protagonista del dramma À moi seule
La sezione Panorama (e le relative sottosezioni parallele, Dokumente e Special) invece puntano ad analizzare le ragioni che muovono il movimento degli Indignati nel docu-fiction di Mamebetty Honoré Diallo, ma c'è anche spazio per il cinema queer con il vietnamita Lost In Paradise e Keep the Lights On, entrambi incentrati su due incontri, il primo tra un ragazzo appena trasferitosi dalla campagna e un giovane che gli ruba tutti i suoi averi, e il secondo invece tra Erik e Frank nella Manhattan di fine anni Novanta. My Brother The Devil racconta invece la difficile storia di due fratelli arabi (uno dei quali omosessuale) che vivono a Londra, mentre King of Comics è un focus sul disegnatore Ralf König. Una drammatica Juliette Binoche completa il carnet della giornata con il film Elles, di Malgorzata Szumowska, nel quale interpreta una giornalista impegnata a sviluppare un'inchiesta sul fenomeno della prostituzione tra le studentesse.

Berlinale 2012, giorno 2 tra l'11 settembre e gli...
Privacy Policy