Will Hunting - Genio ribelle

1997, Drammatico

Ben Affleck: "La mia vita è cambiata grazie a Robin Williams"

L'attore ha spiegato come la decisione della star di recitare in Will Hunting - Genio Ribelle abbia dato una svolta significativa alla sua carriera.

The Crazy Ones: Robin Williams in una foto promozionale della serie

Ben Affleck, in un'intervista rilasciata a The Guardian, ha svelato quanto sia stato importante per la sua vita e la sua carriera poter lavorare con Robin Williams in occasione delle riprese di Will Hunting - Genio ribelle.
L'attore ha spiegato: "La maggior parte delle persone non sanno indicare il momento esatto in cui la propria vita è cambiata drasticamente ma io posso farlo. E' stato il momento in cui Robin ha deciso di recitare in quel film. Mi sentirò per sempre in debito con lui anche se ora non avrò mai modo di ripagarlo".

Leggi anche: Ben Affleck, una carriera tra flop e successi: la rivincita del divo "triste" in dieci tappe

Ben, parlando della demenza da corpi Lewy che ha portato alla morte Williams, ha quindi aggiunto: "E' una di quelle malattie orribili che distrugge la mente ed è qualcosa di particolarmente crudele se si pensa a una persona come Robin, che era sempre così brillante e sveglio. Da un punto di vista egoistico, lui è il motivo per cui ho avuto successo in questo settore. Se Robin non avesse fatto Will Hunting - Genio ribelle, io e Matt Damon saremmo ancora seduti a parlare di come riuscire ad aggiornare quello script".

Leggi anche: Robin Williams, sua moglie racconta i suoi ultimi mesi in un articolo

Ben Affleck: "La mia vita è cambiata grazie a...
Batman, Ben Affleck: "Non è ancora sicuro che sarò io il regista"
Harry Potter: ecco perché Robin Williams non potè interpretare Hagrid
Privacy Policy