Bellocchio e Garrone tra la Sardegna dei vip e il caso Englaro

I due autori hanno parlato dei rispettivi nuovi progetti, che racconteranno due aspetti molto diversi del nostro Paese, ugualmente discussi e al centro dell'attenzione mediatica: il caso di Eluana Englaro per Bellocchio, e un'analisi attenta delle gerarchie nella Sardegna dei vip per Garrone.

Due temi particolarmente discussi - anche se in maniera diversa - saranno al centro dei prossimi progetti di Marco Bellocchio e Matteo Garrone. Il regista di Buongiorno, notte, non nuovo a pellicole ispirate a pagine importanti della nostra storia, ha deciso di ispirarsi al caso di Luana Englaro per il suo prossimo progetto cinematografico, mentre l'autore di Gomorra punterà invece su un'analisi attenta delle gerarchie dei vip sullo scenario della Costa Smeralda.

Marco Bellocchio a Cannes per presentare Il regista di matrimoni
Parlando del suo prossimo film, Bellocchio ha rivelato che sarà incentrato su due storie, le quali saranno ispirate alla vicenda di Eluana, anche se i personaggi principali saranno diversi da quelli coinvolti nella vicenda della ragazza di Lecco spentasi a febbraio tra le polemiche, dopo 17 anni trascorsi in coma vegetativo. Le due storie del film, secondo il regista, a loro volta saranno basate su tre elementi: "Il primo è la fiaba della Bella addormentata nel bosco, il secondo è la tragedia di Eluana e il personaggio eroico di suo padre che vuole rispettare le volontà della figlia, ma rispettando al tempo stesso anche la legge, senza cercare scorciatoie." Il terzo tema, infine si contrappone ai primi due ed è quello che riguarda "chi vuole morire per forza" - ha spiegato il regista - "penso alle anoressiche, o ai depressi che vogliono uccidersi. In quel caso lo psichiatra che li segue, ma anche i familiari o i genitori devono costringerli a vivere."

Cannes 2008: Matteo Garrone, autore di Gomorra, riceve il Gran Premio della giuria da Roman Polanski
Un tema particolarmente attuale, ma diverso, sarà affrontato da Matteo Garrone con il suo prossimo film: "Sarà un'analisi della 'vita smeralda' in chiave attenta e sottile" - ha spiegato il talentuoso regista romano - "che coglierà le sfumature delle cosiddette apparenze dominanti in Sardegna, dove ostentare il lusso e frequentare luoghi esclusivi è spesso finalizzato al raggiungimento di altri obiettivi, che si tratti della conquista di una donna all'incontro con personaggi chiave di particolare interesse per lo svolgimento della propria attività. Una fiera delle vanità, in cui l'ostentazione e certi cliché, fanno parte di un sistema che sopravvive alle crisi, al gossip ed agli scandali, perché la Sardegna con la sua vita smeralda costituisce ancora un investimento"
Le intenzioni di Garrone erano già state svelate all'inizio di questa estate, quando erano girate voci secondo le quali il regista aveva incontrato Fabrizio Corona per discutere con lui di un progetto.

Bellocchio e Garrone tra la Sardegna dei vip e il...
Privacy Policy