Bellaria Film Festival e Biografilm insieme per l'omaggio a Pennebaker

Le due rassegne si uniscono per rendere omaggio all'autore che ha rivoluzionato il modo di filmare la musica.

Sarà in Italia a giugno il regista D.A. Pennebaker - che inventò un nuovo modo di 'riprendere' la musica con Don't look back (sul tour inglese di Bob Dylan del 1965) e poi con Monterey pop (che nel 1967 aprì l'èra dei grandi raduni.

Pennebaker e Chris Hegedus (sua compagna nella vita e collaboratrice) saranno al Bellaria Film Festival e al Biografilm di Bologna, che intraprendono così una nuova collaborazione sotto l'egida della regione Emilia-Romagna.

La retrospettiva Don't Look Back offrirà una panoramica ampia e rappresentativa della produzione della coppia di documentaristi, dal primo cortometraggio Daybreak Express (1953), con la colonna sonora di Duke Ellington, proseguendo con il fondamentale Don't Look Back su Bob Dylan (1967), il mitico Monterey Pop (1968) a cui si aggiungono i ritratti realizzati (sempre in quella occasione) su Otis Redding e Jimi Hendrix, la prima performance di Alice Cooper, organizzata dall'amico Frank Zappa per il Toronto Rock and Roll Revival del 1969, il Bowie di Ziggy Stardus and the Spiders from Mars (1973), Company dall'omonimo musical, un'esplosiva registrazione dell'Original Cast Album (1970), Dance Black America, fotografia del primo raduno di ballerini neri nella storia americana alla Brooklyn Academy of Music.

E ancora icone musicali quali i Depeche Mode, Suzanne Vega, Janis Joplin, Little Richard, Branford Marsalis, e poi Down from the Mountain (2001) prodotto dai fratelli Cohen, per finire con Only the Strong Survive (2002).

Al Bellaria Film Festival saranno mostrati alcuni lavori di D.A. Pennebaker più rivolti al genere documentaristico partendo da Don't Look Back (che si potrà vedere anche a Bologna a Biografilm) il primo documentario musicale realizzato da Pennebaker nel 1967 che ritrae Bob Dylan in tour, ma anche il bellissimo Monterey Pop e i documentari sulla danza come Dance Black America e uno dei lavori più recenti, realizzato in collaborazione con i fratelli Joel e Ethan Cohen sulla musica popolare americana contenuta nella colonna sonora del film Fratello, dove sei? con George Clooney.

Al Biografilm Festival di Bologna si potranno invece ammirare i ritratti dei grandi protagonisti della storia del rock, dagli anni '50 di Jerry Lee Lewis alle contaminazioni elettriche di Dylan, da Jimi Hendrix al glamrock di Ziggy Stardust, l'alter ego alieno creato da David Bowie, insieme stereotipo e parodia della rockstar, fino agli attualissimi Depeche Mode, protagonisti di uno dei film più riusciti sulla musica degli anni Ottanta. Un ritratto "extra-rock" sarà invece l'omaggio a Otis Redding, ripreso nella mitica cornice del Monterey Pop Festival, poche settimane prima della prematura scomparsa.

Bellaria Film Festival e Biografilm insieme per...

Fonte: Comunicato Ufficio stampa Bellaria Film Festival e Biografilm festival

Privacy Policy