Ultimo mondo cannibale

1977, Avventura

Befana a Roma con Ruggero Deodato

Il regista di culto sarà ospite del Teatro Manhattan per presentare il famoso Cannibal Holocaust e Ultimo mondo cannibale.

Il 05 Gennaio 2013, dalle 21,00 sino alla mezzanotte inoltrata, il Teatro Manhattan di Roma ospiterà una serata dedicata interamente al cinema "cannibal - horror" di Ruggero Deodato. Nel corso dell'evento verranno proiettati due suoi cult movie, le cui rarissime copie sono state fornite appositamente per la proiezione speciale. I film in questione sono il celebre Cannibal Holocaust e Ultimo mondo cannibale. Il regista Ruggero Deodato sarà presente per rispondere a tutte le curiosità dei fans. Per informazioni www.teatromanhattan.it.

Cannibal Holocaust
Considerato da molti il migliore prodotto del genere cannibal, molto in voga in quegli anni, alla sua uscita generò subito grandi polemiche, per le reali uccisioni di animali rappresentate sullo schermo e per l'impressionante realismo delle sue scene. Viene tutt'oggi considerato, e spesso nominato, come il film più violento e controverso mai realizzato in tutta la storia del cinema. Il film narra le vicende di un gruppo di documentaristi parte da New York alla volta della foresta amazzonica e poi scompare nel nulla: vengono ritrovate le bobine che testimoniano una fine incredibilmente orribile.

Ultimo mondo cannibale
Il signor Harper assieme ad un collega si reca nella foresta, alla ricerca di alcuni suoi dipendenti. Arrivato a destinazione non trova anima viva nell'accampamento, poiché i colleghi di Harper sono stati orribilmente divorati da una tribù di cannibali. Il nostro povero sventurato sarà catturato dai selvaggi e diverrà vittima di atroci supplizi, imprigionato in una caverna e considerato alla stregua di un animale da allevamento. Totalmente privato di tutti i suoi diritti, sembra perduto e condannato alla mercè dei selvaggi. Ma grazie alla complicità di una in indigena dalle forme sensuali, riuscirà a sperare di nuovo in una fuga dall'orrore.

Befana a Roma con Ruggero Deodato
Privacy Policy