Avengers: Age of Ultron

2015, Fantastico

Avengers: Age of Ultron - Gli esercenti tedeschi boicottano il film

L'aumento dei costi di noleggio delle pellicole voluto da Disney, e del conseguente aumento dei prezzi dei biglietti, rischia di mettere in ginocchio i piccoli esercenti.

Il box-office di Avengers: Age of Ultron è davvero fiorente, ma c'è chi ha deciso di mobilitarsi contro il blockbuster Marvel/Disney. Il film, uscito in 44 paesi, ha già incassato oltre 200 milioni di dollari. A questo conteggio mancano però i soldi di parte del pubblico tedesco. I gestori di cinema indipendenti, che in Germania controllano più di 700 schermi, hanno deciso di boicottare la pellicola per protestare contro gli elevati costi di noleggio.

Leggi anche - Box Office Italia - Avengers: Age of Ultron conquista il primo posto

I cinema tedeschi sostengono che Disney abbia aumentato la percentuale di incassi: dal 47,7% sono passati al 53%. Disney ha, inoltre, tagliato il contributo alla pubblicità e imposto l'uso di occhialini 3D avanzati e più costosi. "Tentare di ricavare profitti a queste condizioni, per me, è uno scandalo" ha dichiarato Andreas Kramer del Hauptverband Deutscher Filmtheater.

Gli esercenti di sale indipendenti site in piccole città hanno lamentato l'aumento dei costi per loro insostenibili. Karl-Heinz Meier della I.G. Nord, che rappresenta i cinema del Nord della Germania, spiega: "Siamo preoccupati, soprattutto per la Germania dell'Est. Quando i prezzi salgono, poi i cinema chiudono. A dicembre arriverà Star Wars: Episodio VII - Il risveglio della Forza, altro film Disney. Le cose potrebbero complicarsi".

Avengers: Age of Ultron - Gli esercenti tedeschi...
Avengers: Age of Ultron - Dieci motivi per il suo successo (video)
Avengers: Age of Ultron incorona Whedon Re dei Nerd
Privacy Policy