Avatar

2009, Fantascienza

Avatar trionfa ai Golden Globes 2010: tutti i vincitori

James Cameron premiato come miglior regista e per il miglior film drammatico. Migliore commedia Una notte da leoni. Tra gli attori Sandra Bullock, Jeff Bridges, Meryl Streep, Mo'Nique e Cristoph Waltz.

E' un red carpet bagnato, quello che dà il via alla 67esima edizione dei Golden Globes, e sicuramente sarà una serata fortunata per alcune delle star che si trattengono sul tappeto rosso sotto decine di ombrelli per lasciarsi intervistare e offrirsi ai flash dei fotografi. Tanti sorrisi, dietro i quali si cela una grande, inevitabile tensione - d'altra parte è una delle serate più importanti della award season - e la speranza di portare a casa almeno un riconoscimento o di ritagliarsi uno spazio di visibilità.
Noi di Movieplayer.it seguiremo in diretta la premiazione e nel corso della serata vi aggiorneremo man mano sui riconoscimenti che saranno assegnati, ma anche sui momenti più importanti o divertenti della cerimonia, che sarà presentata da Ricky Gervais.

Sotto i grandi ombrelli aperti per l'occasione - e Sir Paul McCartney ne sfoggia uno davvero capiente - le star si trattengono a parlare con gli intervistatori. Le dive quest'anno hanno puntato quasi tutte sul nero, per i loro abiti, e su tutte spicca una splendida Marion Cotillard, fasciata in un vestito lungo che sembra una rivisitazione del mito di Gilda. Oltre a lei ci sono anche Penelope Cruz, Chloe Sevigny in rosa, una luminosa Kristen Bell e una voluttuosa Mariah Carey.

Mo'Nique è la miglior attrice non protagonista per Precious ai Golden Globes (2010)
La prima ad essere premiata è Mo'Nique, per la sua straordinaria interpretazione della madre di Precious. L'attrice americana - che ha ricevuto il riconoscimento da Nicole Kidman - è apparsa visibilmente emozionata, e si è trattenuta sul palco per ringraziare Dio, il regista e il cast del film - tra cui la talentuosa Gabourey 'Gabby' Sidibe, altra grande rivelazione di questa award season - e suo marito, con il quale anni fa, ha iniziato la sua avventura nello showbiz. Dopo il premio per la miglior attrice non protagonista, tocca a Toni Collette, come protagonista di una comedy series. Per il suo multi-ruolo in United States of Tara, l'attrice australiana ha ricevuto il Golden Globe da Sofia Vergara (Modern Family) e Matthew Fox (Lost).

Dopo la Collette tocca a John Lithgow, premiato per il suo ruolo nella quarta stagione di Dexter, quello dell'insospettabile serial killer 'Trinity', quindi Sir Paul McCartney - che si presenta al pubblico come "quello di Rock Band" (il popolare videogame) annuncia il premio per il miglior film d'animazione, che quest'anno è Up.

Pete Docter riceve il premio per Up come miglior film d'animazione ai Golden Globes 2010
Dopo una prima, rapidissima, sequenza di premi, il mattatore della serata si prende pochi minuti di tempo per una personalissima (ma irresistibile) "televendita" durante la quale promuove i suoi film e serie in DVD e in maniera "non ufficiale" (ma scherzosa) anche quella di un Golden Globe ai possibili interessati.

Grande emozione, tra il pubblico per la premiazione del miglior interprete di una serie drammatica: dopo che per quattro edizioni consecutive era stato nominato per il suo ruolo in Dexter, Michael C.Hall riceve finalmente il Golden Globe, e sale sul palco accolto da una pioggia di applausi. L'attore, che nei giorni scorsi ha confermato di essere malato di tumore, e di essere già sulla via della guarigione, aveva un cappello nero che nascondeva i segni delle terapie alle quali si sta sottoponendo in questo periodo.

Julianna Margulies posa con il suo premio come miglior attrice drammatica ai Golden Globes 2010
La miglior interprete di un tv drama invece è la brava Julianna Margulies, protagonista di The Good Wife, che nei giorni scorsi è stato anche confermato per la seconda stagione.

Due icone pop come Cher e Christina Aguilera vengono chiamate ad annunciare i riconoscimenti per il miglior brano originale e la miglior colonna sonora. Le due cantanti - che presto vedremo anche nel sexy-musical Burlesque - sembrano l'una l'opposto dell'altra e la scelta degli abiti sembra accentuare le differenze: tutta in nero (quasi fetish) Cher, mentre la Aguilera sembra quasi sparire al suo fianco, con il suo abito rosa pastello, un look poco "dirrty" e molto sobrio e il fisico minuto. Il miglior brano è quello del tema principale di Crazy Heart, mentre il premio per la miglior colonna sonora va a Up, e al suo compositore Michael Gioacchino.

Dopo il premio per la miglior miniserie - andato a Grey Gardens - la cerimonia entra nel vivo con la premiazione della miglior attrice per una commedia. Ad annunciare la vincitrice - un'elegantissima Meryl Streep, protagonista di Julie & Julia - Gervais chiama un irlandese "rozzo, volgare e ubriacone" come Colin Farrell, naturalmente dopo aver preso le distanze dagli stereotipi sugli abitanti dell'Isola Verde.

Tocca ai due protagonisti di miniserie televisive ritirare il riconoscimento per le loro interpretazioni, e ad annunciare i loro nomi vengono chiamati le due star di Avatar, Sam Worthington e una splendida Zoe Saldana. I vincitori sono Kevin Bacon per Taking Chance e Drew Barrymore per Grey Gardens.

Jason Reitman vince il premio per la miglior sceneggiatura per Tra le nuvole ai Golden Globes 2010
Prima dell'assegnazione del Golden Globe per la miglior sceneggiatura, sul palco si alternano una sfolgorante Cameron Diaz in abito rosso, quindi il fascinoso Gerard Butler e Jennifer Aniston, anche lei tra le "signore in nero" di questa serata, ma con uno spacco mozzafiato. Il miglior script di questa edizione - con buona pace di chi avrebbe preferito assegnare il premio a Quentin Tarantino - è quello di Tra le nuvole, scritto da Jason Reitman, il quale ammette candidamente che non si aspettava di essere premiato. Anche Reitman, come buona parte delle star della serata, ha appuntato sull'abito un nastro rosso e oro, in segno di solidarietà alle vittime del terremoto che ha devastato Haiti.

Dopo l'assegnazione del Golden Globe per il miglior protagonista di una serie brillante - assegnato per la terza volta in quattro anni ad Alec Baldwin per 30 Rock - Sophia Loren entra in scena per annunciare il vincitore del premio per il miglior film straniero. La diva italiana - che nei giorni scorsi ha presentato Nine a Roma insieme a Penelope Cruz e Marion Cotillard - dopo essere stata accolta da un rispettoso e sentito applauso del pubblico, annuncia il titolo del film vincitore, che è Il nastro bianco di Michael Haneke. Niente Golden Globe quindi per Baaria, che era tra le pellicole candidate al premio.

Cast ed autori di Mad Men, miglior serie drammatica ai Golden Globes 2010
Successivamente tocca ancora al piccolo schermo, con un altro riconoscimento per Mad Men quale miglior serie drammatica, e a Chloe Sevigny, quale interprete di Big Love, poi arriva finalmente il primo riconoscimento a Bastardi senza gloria, decisamente meritato. Christoph Waltz, con il ruolo di Hans Landa, l'astuto "cacciatore di ebrei" del film di Tarantino, vince il premio come miglior attore non protagonista, annunciato da una strepitosa Halle Berry. Prima di far entrare sul palco l'attrice di colore - anche lei in vena di spacchi e scollature abissali - Gervais ha voluto ricordare al pubblico le "abilità" di alcuni personaggi interpretati dalla Berry sul grande schermo, come quello in X-Men, "che aveva i potere di manovrare gli elementi naturali" e Catwoman "che invece aveva il potere di leccarsi ed essere molto pulita"

Robert De Niro e Leonardo DiCaprio con Martin Scorsese ai Golden Globes 2010
Grande emozione e tantissimo affetto per Martin Scorsese, che ha ritirato il premio alla carriera. Annunciato da due attori che resteranno legati per sempre a lui e al suo cinema: Robert De Niro e Leonardo DiCaprio. Ironico il protagonista di Taxi Driver, che ha paragonato il regista ad una moglie con la quale l'intesa tra le lenzuola si è spenta, ma si condivdono tanti bellissimi ricordi. Più solenne DiCaprio, che ha paragonato Scorsese ai grandi di altre arti più antiche del cinema, come Shakespeare.

Una presentazione "alcolica" per il premio al miglior film, che è andato a James Cameron per il suo Avatar, che tra l'altro ha debuttato proprio venerdì scorso nelle nostre sale. Prima di annunciare il presentatore del premio, Gervais si è lasciato scappare qualche battuta su Mel Gibson, e i suoi recenti problemi con l'alcolismo, che l'attore e regista ha raccolto con spirito. Anche Cameron si è detto sorpreso del premio ricevuto - soprattutto perchè pensava che sarebbe stata premiata la sua ex-moglie, Kathryn Bigelow, autrice di The Hurt Locker - e ha ringraziato il cast tecnico e artistico di Avatar "per la pazienza dimostrata sul set", e in particolare i due Na'Vi, Worthington e Saldana, salutandoli con una battuta del film ormai celebre: "Io vi vedo".

Ryan Murphy con il cast di Glee, miglior Comedy Series ai Golden Globes (2010)
L'ultimo premio televisivo viene assegnato finalmente alla serie che più di tutte ha messo d'accordo pubblico e critica, Glee. L'autore, insieme a tutto il cast del serial, che era riunito sul palco, ha voluto ringraziare la Fox per aver creduto nel progetto (un musical in prima serata, per giunta) e ha dedicato Glee a tutti i "losers", i perdenti tormentati continuamente dai loro compagni di scuola.

La serata dei Golden Globes si trasforma in Una notte da leoni per il cast della divertentissima commedia di Todd Phillips - vincitore per il premio riservato alla miglior commedia - ma anche per Sandra Bullock e Robert Downey jr., rispettivamente interpreti di due film che hanno avuto un grande successo ai botteghini, come il dramma sportivo The Blind Side e Sherlock Holmes. Ringraziamenti sopra le righe per Downey, che in controtendenza ha affermato di non sentire la necessità di ringraziare nessuno - "al contrario, sono loro che devono ringraziare me" - ma non ha mancato di nominare tutti quelli che hanno sostenuto il suo lavoro, tra cui la Warner e sua moglie.

Grande ovazione per il premio assegnato a Jeff Bridges, interprete di Crazy Heart. Il pubblico gli ha riservato un lungo applauso, e si è alzato in piedi per rendergli omaggio. Visibilmente emozionato, l'attore si è detto felice che dopo tanti anni di carriera gli sia arrivato un riconoscimento per il suo lavoro e ha voluto ringraziare i suoi genitori, sua madre in particolare, che hanno sempre sostenuto le aspirazioni artistiche dei loro figli.

James Cameron ed il cast di Avatar ai Golden Globes 2010
La serata si è poi conclusa con l'assegnazione del premio per il miglior film ad Avatar, annunciato da Julia Roberts. Stavolta Cameron ha voluto accanto a sè, sul palco, gli intepreti principali della sua straordinaria pellicola, tra cui la Saldana e Sigourney Weaver.

Ed ecco la lista completa di tutti i vincitori di questi Golden Globes 2010:

Golden Globes 2010: tutti i vincitori


Avatar trionfa ai Golden Globes 2010: tutti i...
Privacy Policy