Assassin's Creed

2016, Azione

Assassin's Creed, Michael Fassbender: "Nulla a che vedere con Star Wars"

L'attore, nominato a due premi Oscar, parla delle differenze concettuali con la saga di George Lucas e ammette di non giocare ai videogiochi da più di quindici anni.

Cristiano Ogrisi

Michael Fassbender ha affermato che Assassin's Creed non è assolutamente come Star Wars. L'attore trentanovenne interpreta Callum Lynch nell'adattamento del famoso videogioco, ma dice che nel suo film non c'è una distinta percezione di bene e male, visto che entrambi i punti di vista possono essere ipocriti, a sua detta.

Durante un'intervista a Empire, Fassbender afferma:

"Non è come Guerre stellari, dove c'è un lato positivo e uno negativo. Moralmente, il film è molto ambiguo. Entrambe le parti, i Templari e gli Assassini, sono ipocriti arrivati a un certo punto. Ed è intrigante per il pubblico, secondo me. 'Dovrei supportare questo personaggio o no?'. Rende l'esperienza spettatoriale molto divertente."

Leggi la recensione: Elstree 1976: gli effetti di Star Wars sulle comparse

L'attore ha poi rivelato che è da sedici anni che non gioca a un videogioco:

"L'ultima volta che ho avuto una fissa per un videogioco era il 2000, c'era un periodo in cui lavoravo in questo magazzino di notte, arrivavo a casa e giocavo a questo videogioco di macchine, non ricordo neanche il titolo, e non mi stancavo mai."

Assassin's Creed segue la storia di Callum e della scoperta della sua discendenza dalla società segreta degli Assassini. Deve imparare le abilità di un killer per combattere i Templari, storici nemici degli Assassini, nel mondo moderno Il film uscirà nelle sale il 6 Gennaio 2017.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Assassin's Creed, Michael Fassbender: "Nulla a...
Cinema e videogiochi: l'attrazione (e imitazione) è reciproca
Assassin's Creed: una featurette racconta l'origine degli Assassini
Privacy Policy