Nightingale

2014, Drammatico

Nightingale, arriva oggi su Sky il film TV

Il toccante drama HBO, prodotto da Brad Pitt e candidato a 2 Emmy, esplora i lati più oscuri della mente di un reduce dell'Iraq.

Provocatorio, toccante e profondo: Nightingale, il TV movie targato HBO in onda in prima tv mercoledì 14 ottobre alle 21 su Sky Cinema Cult HD e disponibile su Sky On Demand, esplora il dramma interiore di un veterano di guerra, un uomo solo e mentalmente disturbato, e tocca gli angoli più bui della sua psiche mettendo in luce le difficoltà di reinserimento che tanti reduci si trovano ad affrontare.

Nel ruolo del protagonista c'è David Oyelowo che, dopo essere stato candidato al Golden Globe per l'acclamato "Selma - La strada per la libertà", dove vestiva i panni di Martin Luther King, arriva sul piccolo schermo con una storia feroce di solitudine e isolamento che descrive con sguardo commosso il fallimento della vita di un uomo.

L'anima tormentata è quella di Peter Snowden (David Oyelowo), veterano del conflitto in Iraq che si trova ad affrontare un crollo psicologico poco prima della visita di un suo vecchio compagno d'armi per cui prova un'attrazione fatale e insana. Sin dall'inizio Peter ci mette di fronte a un'azione tragica da lui compiuta: confessa di aver ucciso la madre e lascia intendere di aver tenuto il cadavere in casa. Da lì in poi il pubblico si trova intrappolato tra quelle quattro mura insieme a Peter, per tutta la durata dei monologhi affascinanti, spesso tragici, a tratti spaventosi di questo veterano travagliato chiaramente in piena crisi dissociativa.

Il film è sceneggiato dallo scrittore Frederick Mensch, alla sua opera prima, il quale aveva caricato la una sceneggiatura sul sito Blacklist.com - che stila una lista annuale dei migliori script in circolazione e ancora in attesa di essere prodotti - dove viene notato e sottoposto da Josh Weinstock, uno dei produttori esecutivi, a Brad Pitt e al regista Elliott Lester (Love Is the Drug, Blitz). Nightingale impressiona subito tutti, l'idea è potente, singolare, coraggiosa: lo è per il plot, una storia dura, eppure tragicamente commovente, ma anche per la scelta di ambientare l'intero dramma in un'unica location (l'abitazione di Peter Snowden) e basandolo su un solo personaggio. Scelta reputata azzardata da alcuni ma che, grazie al coraggio di HBO e di Brad Pitt con la sua Plan B Entertainment e alla straordinaria interpretazione di Oyelowo, ha potuto tradursi in un prodotto per la TV originale e potente, candidato a 2 Emmy Awards nel 2015.

Nightingale, arriva oggi su Sky il film TV
Selma: David Oyelowo e Ava DuVernay: 'Non ci serve un Oscar'
Fury: Brad Pitt sul carro armato, un bastardo pieno di gloria
Privacy Policy