Legion

2010, Fantastico

Appuntamento al cinema tra Ladri di fulmini e Mine vaganti

Eroi mitologici e catastrofi imminenti nei film in arrivo, ma non solo: segreti e intrighi in due film molto diversi come 'Mine vaganti' e 'Chloe', e una valigia piena di equivoci e napoletanità. Per il 12 marzo inoltre, è confermato l'Appuntamento con l'Amore per il pubblico e le star del film di Garry Marshall.

Fantasia al potere, con Percy Jackson e Legion, che debuttano questa settimana al cinema, in un carnet di nuove uscite decisamente vario. Diretto da Chris Columbus, Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo: Il ladro di fulmini racconta la storia di un adolescente come tanti, che viene a sapere di essere un semidio (il suo vero padre è Poseidone, divinità del mare) e che Zeus lo ha accusato di avergli rubato i suoi mitici fulmini. Mentre sui cieli del pianeta si addensano nubi minacciose, che lasciano intuire lo scoppio imminente di una guerra tra divinità, Percy si vede costretto a rimboccarsi le maniche e scongiurare il conflitto grazie a un duro programma di allenamento e all'aiuto di due amici, anche loro semidei: la guerriera Annabeth e Grover, suo amico d'infanzia. Tra gli interpreti della pellicola - della quale vi segnaliamo la recensione e l'intervista al regista - Logan Lerman, Jake Abel, Alexandra Daddario e i più famosi Sean Bean, Pierce Brosnan, Uma Thurman, Catherine Keener e Rosario Dawson.
Catastrofe in arrivo anche in Legion, di Scott Stewart, che vede protagonisti gli avventori di un locale situato nel deserto del Mojave gestito da Bob Hanson. Come ogni giorno Bob sta servendo i suoi clienti, insieme alla cameriera Charlie, fino a quando accade qualcosa di inaspettato e terribile. La linea telefonica e il segnale televisivo vengono misteriosamente interrotti, e mentre si cerca di capire cosa possa essere accaduto, nel locale entra una signora anziana che ordina gentilmente una bistecca a Charlie. Poco dopo, la vecchietta attacca Howard, dando il via ad uno spaventoso incubo. Il film di Stewart (a questo link la recensione) è interpretato da Paul Bettany, Kevin Durand, Dennis Quaid, Lucas Black e Tyrese Gibson.

Un'immagine compromettente di Chloe (Amanda Seyfried) e Catherine (Julianne Moore) per il film Chloe
Si cambia completamente registro con Chloe - Tra seduzione e inganno, nuovo film di Atom Egoyan che è il remake di Nathalie..., diretto da Anne Fontaine nel 2003. E' la storia di Catherine, un medico, che è divorata dal tarlo della gelosia per suo marito David, un professore di musica. Durante una cena con amici, Catherine fa la conoscenza di Chloe, una giovane escort molto sexy, alla quale chiede di fare da "esca" per testare la fedeltà di David. Il suo piano però, avrà imprevisti inaspettati. Per il suo mystery erotico, il regista canadese ha voluto un cast formato da Julianne Moore, Liam Neeson, Amanda Seyfried, Max Thieriot e Nina Dobrev, nota al pubblico televisivo per il suo ruolo da protagonista in The Vampire Diaries. (Leggi la recensione di Chloe)

Carmine Recano, Nicole Grimaudo e Riccardo Scamarcio in una scena di Mine vaganti
Ancora segreti in famiglia, ma un tono decisamente diverso e più rilassato, rispetto al film di Egoyan, con Mine vaganti, nuovo film di Ferzan Ozpetek che è interpretato da Riccardo Scamarcio nel ruolo del protagonista. Il film racconta la storia di Tommaso, un giovane che studia a Roma e torna nella sua Puglia per risolvere una questione legata alla gestione del pastificio di famiglia. A costo di scatenare un putiferio, Tommaso ha intenzione di cogliere l'occasione per fare coming out, visto che è omosessuale, e di rivelare che non sta frequentando la facoltà di economia e commercio, come credono in famiglia, ma quella di lettere, anche perchè la sua ambizione è quella di diventare scrittore, piuttosto che occuparsi del pastificio. Ma non tutto andrà come previsto. Accanto a Scamarcio, nel cast della pellicola - che farà parte della sezione competitiva del Tribeca Film Festival, che si terrà a New York il mese prossimo - figurano Nicole Grimaudo, Alessandro Preziosi, Ennio Fantastichini, Lunetta Savino, Elena Sofia Ricci, Ilaria Occhini, Massimiliano Gallo e Carolina Crescentini. (Leggi la recensione di Mine vaganti e l'intervista a Ozpetek e ai protagonisti)
Veronica Mazza, Maurizio Casagrande e Eduardo Tartaglia nella commedia La valigia sul letto
Da Lecce ci si sposta a Napoli per un'altra commedia in arrivo nelle sale, ovvero La valigia sul letto di Eduardo Tartaglia, che ne è anche uno degli interpreti principali accanto a Veronica Mazza, sua compagna d'arte e di vita, e a Biagio Izzo, Maurizio Casagrande, Marjo Berasategui, Ernesto Mahieux e Alena Seredova. L'arte d'arrangiarsi, legata indissolubilmente al popolo partenopeo, è al centro del plot del film, che vede protagonisti i coniugi Achille e Brigida Lo Chiummo. Lui lavora in nero come guardiano notturno nel cantiere della nuova linea della metropolitana, ma il lavoro non gli piace e sta anche mettendo in crisi il suo rapporto con la moglie. Un giorno però, ad Achille viene un'idea bizzarra quanto coraggiosa: trasformare il suo cognome in Lo Ciummo, come quello di un pericoloso boss della Camorra, per entrare nel programma di protezione e garantirsi quindi una nuova vita in un'altra città, magari con un lavoro migliore e un tetto sopra la testa. (Leggi la recensione del film, e la nostra intervista a Tartaglia e gli altri interpreti)

Si resta nei confini della commedia per l'Appuntamento con l'amore fissato da Garry Marshall e il cast stellare del suo ultimo film. Ambientato a Los Angeles, la pellicola porta sul grande schermo le storie di tanti personaggi che si intrecciano tra loro nel giorno di San Valentino, tra cui quella di una soldatessa di leva di ritorno dall'Iraq, quella di un gay innamorato di un giocatore di football, quella di un fiorista e così via. A dare volto e voce ai personaggi del film, un cast formato da Jennifer Garner, Ashton Kutcher, Anne Hathaway, Julia Roberts, Jessica Biel, Jessica Alba, Bradley Cooper, Shirley MacLaine, Kathy Bates e Patrick Dempsey. (Leggi la recensione del film)
In conclusione segnaliamo l'uscita nelle sale del film Donne senza uomini, diretto da Shirin Neshat, che invece è ambientato in Iran nel 1953, dopo il golpe organizzato per far cadere il primo ministro eletto dal popolo e far tornare al potere gli Scià. Quattro donne appartenenti a classi diverse della società iraniana si ritrovano insieme sullo sfondo dei tumulti politici e sociali: Fakhri, una donna di mezza età, Zarin, una giovane prostituta, Munis e la sua amica Faezeh. (Leggi la recensione del film)


Appuntamento al cinema tra Ladri di fulmini e...
Privacy Policy