Amici 8: vincono i bianchi, eliminata Martina

La squadra blu esce nuovamente sconfitta dal televoto e perde un altro componente. Tocca stavolta alla bionda cantante romana abbandonare il talent show di Maria De Filippi.

Massimo Borriello

Una sfida estenuante ha messo alla prova i superstiti delle due squadre di Amici, il talent show di Canale 5 condotto da Maria De Filippi, che al termine dell'ottava puntata si ritrovano in una situazione di perfetto equilibrio. A vincere sono infatti i bianchi che mandano a casa la cantante romana della squadra avversaria, Martina Stavolo, non salvata dalla commissione, e ora entrambi i team sono composti da tre giovani talenti in lotta per la vittoria finale.

L'ottava puntata di Amici si apre con la conduttrice che chiede pubblicamente scusa alla commissione, per i modi e i toni della polemica scatenatasi nel corso della trasmissione di domenica scorsa, che riguardava i parametri di valutazione utilizzati dai professori per giudicare gli allievi, ma non per i contenuti. L'opinionista Platinette lavora invece d'anticipo sulla festa della donna e si presenta in studio agghindata da una mimosa che si arrampica sulla sua vaporosa parrucca. La sfida si apre come al solito col canto: Valerio e Mario si affrontano sul brano Se ne dicon di parole di Giuliano Palma, ex leader dei Casino Royale. Piccole imprecisioni di intonazione da parte di Valerio, ma nel complesso la sua esibizione è più convincente di quella dell'avversario, e il televoto premia il cantante della squadra blu. La seconda prova è scelta dal professore di canto Luca Jurman che richiama sul palco Valerio e Mario, per dimostrare il talento del primo, in una canzone davvero proibitiva come The Greatest Love of All di Withney Houston. Il cantante della squadra bianca dichiara di non conoscere il pezzo, ma alla fine accetta ugualmente di misurarsi nella prova che prevede una lunga introduzione a cappella, deputata a testare l'artista sulla sua capacità di mantenere l'intonazione. Ancora una volta l'esecuzione di Valerio è viziata da alcune imprecisioni, ma stavolta il confronto è impietoso, anche per la mancata conoscenza del brano da parte del suo avversario. Il pubblico a casa premia però Mario. Per la terza sfida è la volta degli "Stili a confronto": la danza classica contro l'hip hop. Sono chiamati ad esibirsi Alice e Luca. Secondo Alessandra Celentano la performance ha dimostrato come chi parta da una base di hip-hop non possa risultare credibile in uno stile come il suo, mentre per Maura Paparo la qualità dei due si è percepita, mentre tecnicamente è indubbio che ci sia ancora tanto da fare per loro. A vincere al televoto è comunque Alice. Quarta prova è la "Staffetta". Luca sceglie di confrontarsi con Martina su Quando di Pino Daniele, ma il brano si rivela un boomerang e a vincere al televoto è Martina, alla quale va la scelta per il prossimo pezzo. La bionda cantante della squadra blu decide di sfidare Mario nel brano Heaven di Bryan Adams. Anche stavolta il giovane cantautore non regge il confronto, soprattutto a causa di un inglese scolastico che ridicolizza la sua performance.

Parte quindi una polemica confusa sulle assegnazioni dei brani, iniziata da Grazia Di Michele che sembra delirare leggendo una lista di brani, ma non si capisce bene dove voglia arrivare. Per fortuna arriva il televoto a fermare le sue parole in libertà, e ancora una volta è Martina ad avere la meglio. Tocca quindi ancora alla squadra blu scegliere il pezzo da cantare: Alessandra opta per No Woman No Cry, un classico di Bob Marley, che per la squadra bianca è cantata da Luca. A vincere è proprio quest'ultimo, che fa recuperare quindi punti preziosi alla squadra bianca. Per la quinta prova si passa invece al ballo. Alice e Pedro si confrontano sulla coreografia messa a punto dal coreografo Garrison Rochelle e ancora una volta è la ballerina dei bianchi ad avere la meglio. Arriva quindi il momento della "Prova proibitiva": Valerio e Mario cantano sul tapis roulant E' tutto un attimo di Anna Oxa. A noi sembra più che altro una "Prova Ridicola", ma a Maria e ai suoi autori sembra invece geniale. Per il maestro Beppe Vessicchio Valerio si è dimostrato più tonico nelle note gravi, mentre il critico Marco Mangiarotti giudica bravi entrambi, sottolineando la bellezza del registro di Valerio. Nonostante tutto, a vincere al televoto è Mario.

Con la settima prova si torna a ballare: Pedro e Alice si affrontano su una coreografia di Steve LaChance. Disastrosa la performance del primo, l'esibizione di Alice risulta poco brillante, ma più convincente, e ad affermarsi al televoto è proprio lei. Ottava prova è quella di canto: Alessandra e Luca si confrontano su I Try di Macy Gray, una canzone che esalta soprattutto le qualità vocali della cantante di Galatina. La squadra bianca continua però a vincere al televoto, con la preferenza del pubblico a casa che va a Luca. Nona prova è quella richiesta da Gabriella Scalise che sceglie Xdono di Tiziano Ferro per mettere in luce il senso ritmico del cantante napoletano. Decima e ultima prova è ancora una "Staffetta": inizia Mario che sfida Valerio in Ogni volta di Antonello Venditti. A vincere al televoto è Valerio. Il prossimo a lanciare la sfida alla squadra avversaria è Pedro che balla sulle note della meravigliosa This Woman's Work e per la prima volta risulta vincitore al televoto contro Alice. Ultima prova della serata è Imagine di John Lennon che mette a confronto Valerio e Luca.

L'ottava puntata di Amici viene vinta dalla squadra bianca con il 53% dei voti. Luca, Mario e Alice indicano il nome di Martina quale candidata all'eliminazione. Sesta in classifica, la cantante non viene salvata dalla commissione ed è costretta perciò a lasciare il programma. Dalla prossima puntata, si ripartirà quindi in una situazione di perfetta parità in termini di composizione delle squadre. Sul nome del possibile vincitore del talent show i dubbi restano tanti.

Amici 8: vincono i bianchi, eliminata Martina
Privacy Policy