American Horror Story

2011 - ....

American Horror Story: Ryan Murphy sull'episodio The Dead

L'autore offre il suo commento all'ultimo installment della terza stagione della horror series con indizi sui futuri episodi.

Attenzione! Consigliamo ai gentili lettori che non vogliono conoscere dettagli inediti sulla terza stagione di American Horror Story, di non proseguire nella lettura di questa news. Come già preannunciato da Ryan Murphy nella sua scorsa intervista a Entertainment Weekly questo episodio di Coven punta lo sguardo sui redivivi personaggi della serie, in particolare Madison, Kyle, Delphine e l'Uomo con l'ascia. I primi due affogano nel sesso il senso di vuoto, insensibilità e torpore che li ha avviluppati da quando sono tornati dall'aldilà, una condizione che Murphy ha associato all'insoddisfazione e apatia tipici della nuova generazione. Delphine scopre i piaceri del fast food e s'illude, per un attimo, di avere una possibilità di redenzione mentre The Axeman confessa il suo amore - inquietante e a tratti molesto - a Fiona, con la quale trascorre una notte infuocata. (Qui è disponibile la nostra recensione e commento all'episodio The Dead).

Angela Bassett in un'immagine dell'episodio The Dead, della terza stagione di American Horror Story
Murphy commenta l'episodio con EW "è un episodio più triste e ha un tono più serio rispetto agli altri, più oscuro. Ma siamo riusciti a infilarci una scena divertente con Delphine e Queenie al fast food! E' stata una delle scene più divertenti da girare. Penso che il personaggio di LaLaurie è quello con il quale ci divertiamo di più in sala autori. Quando ci siamo chiesti 'cosa farebbe Delphine se scoprisse che Obama è Presidente?' le verrebbe un colpo, un completo crollo nervoso. E da lì è partita una reazione a catena 'cosa farebbe in un fastfood?' ne andrebbe matta! Adoro la battuta quando lei è convinta che la scatola stia parlando e adoro che Queenie ha il coraggio di fare ciò che è giusto e che Delphine affronti il giudizio che merita". Prossimamente vedremo come Marie intende punire LaLaurie ma scopriremo anche qual'è stato l'evento scatenante che ha trasformato Delphine nel mostro che è "stiamo lavorando proprio adesso a un fantastico flashback che ci mostra come Madame LaLaurie è diventata l'equivalente di Jeffrey Dahmer (noto serial killer statunitense famoso per i suoi atti di cannibalismo e necrofilia, n.d.r.)".

Gabourey Sidibe in un'immagine dell'episodio The Dead, della terza stagione di American Horror Story
Effettivamente il fatto che Kathy Bates sia così irresistibile ci distrae dalle atrocità che Delphine ha commesso e dimentichiamo che merita di subire tutte le torture che Marie ha in serbo per lei "Marie intende farle passare l'inferno. Delphine pensava che essere sepolta viva fosse la peggior tortura esistente, ma cambierà idea, non ha visto ancora niente! Considerato che è immortale Marie le può fare veramente di tutto, farla soffrire in maniera indicibile senza ucciderla". Nel frattempo Queenie sarà presa tra incudine e martello: da un lato si sentirà molto più accettata e libera tra le sue 'sorelle' voodoo, dall'altro sentirà la mancanza delle ragazze con cui è stata fino ad ora.

Taissa Farmiga in un'immagine dell'episodio The Dead, della terza stagione di American Horror Story
Un altro 'dead' dell'episodio è Spalding, che dopo essere stato interrogato da Zoe viene pugnalato a morte da quest'ultima "mi piace pensare che queste ragazze abbiano superato una sorta di battesimo del fuoco da quando sono entrate in questa scuola, sono passate da ragazze normali a ribelli battagliere con le quali è meglio non scherzare se non vuoi finire male. Come Zoe ha fatto, sono disposte a uccidere per proteggere la Congrega e la loro stirpe. Mi piace che Zoe abbia abbracciato questa natura e Spalding doveva pagare per quello che ha fatto. Ovviamente non rimarrà defunto a lungo" (poteva mai essere altrimenti?) "tornerà come entità spiritica e sarà più interessante da morto che da vivo perchè Spalding nasconde molti segreti, è a conoscenza di tutti gli scheletri dell'Accademia, letterali e non. La domanda è, per chi deciderà di ritornare? Chi vuole proteggere?". Noi scommettiamo su Fiona, ma potrebbe anche darsi che Spalding diventi geloso dell'attuale amante della Suprema e decida di offrire la sua devozione ad un'altra strega, magari la futura Suprema?

Emma Roberts in un'immagine dell'episodio The Dead, della terza stagione di American Horror Story
Al termine dell'episodio Zoe è stata invitata da Madison e FrankieKyle a partecipare a un ménage à trois dove potrà finalmente dare libero sfogo ai suoi ormoni da teenager senza il timore di accoppare nessuno visto che i partecipanti sono già deceduti "mi piace l'idea che ognuno di loro ne ricavi qualcosa: Zoe può finalmente fare sesso senza uccidere nessuno, Madison ha stabilito una connessione emotiva e Kyle può gioire di entrambe. Penso sia interessante". Anche Fiona ha trascorso una notte di piacere con il suo 'undead' "è sempre difficile il casting per queste situazioni perchè non sai mai se funzionerà. Dopo il primo giorno Jessica Lange mi ha mandato un messaggio dicendo 'wow, questa storia funzionerà benissimo'. Amo il fatto che lei lo perdoni per la sua natura omicida, lei è altrettanto spietata e pericolosa, sono fatti l'uno per l'altra".

Sarah Paulson in un'immagine dell'episodio The Dead, della terza stagione di American Horror Story
Intanto, mentre Fiona si concede all'Axeman, Cordelia ha scoperto che è stata sua madre ad assassinare Madison e tiene un consiglio di guerra con Zoe che si conclude con una strategia semplice ma d'effetto "killer her once, kill her good, kill her dead". Da quando ha perso la vista Delia vede finalmente le cose come stanno veramente e si è scrollata di dosso il suo atteggiamento naive in men che non si dica "nel prossimo episodio accadranno dei fatti che saranno molto illuminanti per Cordelia e scoprirà che non importa quanto odi sua madre o quanto Fiona sia terribile, resta sempre la strega più potente di tutte e non puoi liberarti della tua arma più potente quando c'è un cacciatore di streghe pronto a sferrare il suo attacco. Inoltre Fiona è scaltra e capirà che Delia intende eliminarla e non rimarrà certo lì a fare da bersaglio. Cordelia sta per trovarsi in una situazione molto pericolosa".

Danny Huston e Jessica Lange in Coven, terza stagione di American Horror Story, episodio 'The Dead'
Abbiamo visto Hank circondato da un arsenale che avrebbe fatto invidia a Terminator, ma visto che è sotto minaccia di morte da parte di Marie è comprensibile che stia cercando di portare a termine la sua missione, anche se forse il suo affetto per Delia non è completamente fasullo "sta organizzando il suo assalto che corrisponderà al nostro cliffhanger invernale, tra due episodi. Non sarà una passeggiata, anzi. E' intitolato 'Head' in riferimento ad avvenimenti che prendono luogo nella mente. Il prossimo episodio invece, The Sacred Taking, parla di una tradizione che risale ai giorni di Salem. A volte per proteggere altre streghe, a una di loro è consentito creare un atto sacro e cioè sacrificare la propria vita, qualcosa che l'attuale Suprema non considererebbe mai di sua volontà, così le altre streghe cercheranno di spingere Fiona in quella direzione" in pratica sarà come cercare di spingere il Martello di Thor. In ultimo, Murphy ha svelato che Lily Rabe non si è ancora ripresa dallo shock di recitare con Stevie Nicks, prossima guest star dello show "è stato fantastico, hanno cantato, Stevie ha detto le sue battute ed è stata bravissima. Ha avuto delle idee geniali su alcune delle sue canzoni e le useremo sicuramente. E' andata talmente bene che stiamo cercando di farla ritornare per un altro episodio!".

American Horror Story: Ryan Murphy sull'episodio...
Privacy Policy