Almodovar racconta Marcos Ana

Il regista di 'Volver' dirigerà un film sul poeta spagnolo, che sotto la dittatura di Franco trascorse 23 anni in carcere.

Maria Vittoria Galeazzi

Il premio Oscar per Parla con lei, Pedro Almodovar porterà sul grande schermo le memorie del poeta spagnolo Marcos Ana (nella foto) e della sua prigionia sotto il regime franchista. La El Deseo, casa di produzione di Pedro e Augustin Almodovar, ha acquistato i diritti cinematografici del libro Decidme como es un arbo e il regista dovrebbe adattarlo per il grande schermo il prossimo anno.

Il film racconterà una delle prime notti di libertà del poeta, scarcerato nel 1961 dopo 23 anni di prigione, durante la quale Ana incontrò una prostituta. "Questa è la storia del primo amore di Marcos Ana e di una prostituta che non si fece pagare perché certe notti sono senza prezzo" dice Almodovar. "Il libro contiene molte storie, di tipo diverso e d'impianto cinematografico. E' il libro di un uomo giusto che crede nella riconciliazione" gli ha fatto eco Augustin Almodovar, fratello e socio del regista.

Marcos Ana, pseudonimo di Fernando Macarro Castillo, oggi ha 87 anni. A soli 19 venne rinchiuso in carcere e condannato per le sue idee comuniste. I suoi compagni di carcere impararono a memoria le sue poesie e, quando tornarono liberi, le trascrissero perché fossero pubblicate all'estero. I suoi versi, scritti durante la sua lunga detenzione, cominciarono a circolare in Europa negli anni '50 regalandogli ampia notorietà. Ha da poco incontrato Almadovar e il poeta si augura che tra loro possa nascere "una grande amicizia".

A maggio il regista dovrà completare le riprese di Los Abrazos Rotos, film tratto da un romanzo di Thierry Jonquet, che Almodovar definisce "una storia di amor-fou girata nello stile del noir americano". I protagonisti saranno Penelope Cruz, Blanca Portillo e Lluis Homar.

Almodovar racconta Marcos Ana
Privacy Policy