Alias, la serie TV cult ideata da J.J. Abrams torna da oggi su RAI4

Tornano le avventure di Sydney Bristow, nella serie spionistica che segnò l'inizio dell'ascesa di J.J. Abrams prima della consacrazione arrivata qualche anno dopo con Lost.

Patrizio Marino
Alias: Jennifer Garner è Sydney Bristow

Torna la serie cult Alias. Il 20 marzo alle 15,20, poi dal lunedì al venerdì alle 15,50, doppio episodio quotidiano con le cinque stagioni complete. L'action spionistico con contaminazioni fantasy è stato prodotto dal network ABC e firmato da J.J. Abrams, creatore di serie di successo come Lost e Westworld, nonché regista del reboot cinematografico di Star Trek e di Star Wars: Il risveglio della forza.

Leggi anche: Alias: La serie che trasformò J.J. Abrams in un brand

Jennifer Garner veste i panni di Sidney Bristow, un nome che nasconde mille identità: studentessa universitaria e insospettabile agente segreto, impegnata in un rischioso doppio gioco tra la CIA e la cellula impazzita SD-6. Tra gli alleati di Sydney ci sono il padre Jack (Victor Garber), anche lui infiltrato nella SD-6, e l'agente CIA Michael Vaughn (Michael Vartan); il suo più temibile nemico è invece Arvin Sloane (Ron Rifkin), capo della SD-6, legato d'altra parte alla ragazza da una vecchia amicizia familiare.

Trasmessa per la prima volta negli Stati Uniti nel tragico settembre 2001, Alias è stata premiata con un Golden Globe alla protagonista e con quattro Emmy: fotografia, scenografia, trucco e stunt. Tra le guest star della prima stagione spicca - negli episodi 12 e 13 - il regista Quentin Tarantino.

Leggi anche: L'universo di Quentin Tarantino: Guida ai collegamenti tra i suoi film

Alias, la serie TV cult ideata da J.J. Abrams...
J.J. Abrams: Le tappe fondamentali del nuovo imperatore di Hollywood
Steven Spielberg e J.J. Abrams produttori di A Hope More Powerful Than the Sea
Privacy Policy