Fantasia 2000

1999, Animazione

Al via Lucca Animation

La seconda edizione del Festival Internazionale del Film d'Animazione si terrà a Lucca dal 18 al 22 marzo. In programma proiezioni, incontri, workshop ed eventi speciali. Tra le pellicole più attese Fantasia 2000 (riproposta in occasione del decennale della sua uscita) e il giapponese La Maison en Petits Cubes, premio Oscar come miglior corto d'animazione.

Dopo la prima edizione, Lucca Animation - il Festival Internazionale del Film d'Animazione organizzato dal Comune di Lucca, da Lucca Comics & Games srl con la collaborazione della Provincia, della Regione e di Mediateca Regionale Toscana Film Commission - si ripresenta al pubblico primaverile con nuovi appuntamenti, nuove proiezioni, un concorso dedicato ai cortometraggi, workshop con gli autori e anteprime di alto livello. Dal 18 al 22 marzo, dentro le mura di Lucca saranno proiettati oltre 150 film, di cui molti in assoluta anteprima italiana, da tutto il mondo del cinema d'animazione. Il piatto forte del Festival sarà, come nell'edizione passata, il Concorso Internazionale per i Cortometraggi, con 40 capolavori provenienti da ogni parte del pianeta (dal Giappone all'Olanda, dal Canada ad Israele passando per gli USA), che verranno valutati sia dagli spettatori, che assegneranno il Premio del Pubblico, sia dalla giuria internazionale di addetti ai lavori che deciderà il Gran Premio.

Spazio poi ai Programmi Speciali con percorsi a tema come il Family Corner con la proiezione di Fantasia 2000 (in concomitanza con il decennale della sua uscita) e Mission: Africa, focus speciale sul continente nero con il primo lungometraggio animato creato e prodotto in Zimbabwe, The Legend of the Sky Kingdom, capostipite di una nuova realtà variopinta e in continua crescita. Come corollario ideale a questo insieme, un'importante retrospettiva dedicata ai Maestri di Praga: dopo il surrealismo e il simbolismo dell'Estonia, è la volta delle forme e delle magie della città boema, con la più completa rassegna sulla storica scuola europea mai proiettata in Italia. Dai grandi vecchi, come Jiri Trnka, indiscussi pilastri della storia dell'animazione mondiale, alle opere oniriche di Jan Svankmajer fino alle più recenti invenzioni, un cammino unico nelle ammalianti produzioni della Repubblica Ceca.

Ma Lucca Animation non sarà solo animazione d'oltre confine: con ItaIianimation, nasce una vetrina dedicata al panorama di produzione nazionale, un vero e proprio viaggio alla scoperta di studi, scuole e realtà quotidiane dello Stivale "animato". Uno spazio di incontro con gli autori, che avranno la possibilità di scambiare e ricevere opionioni, critiche e consigli da parte di un pubblico di appassionati. Altro punto focale del festival saranno le monografie sui vari artisti del caleidoscopico universo dell'animazione. Dopo Gianluigi Toccafondo e Aleksandra Korejwo, il carnet di Lucca Animation propone artisti come Rosto, olandese dotato di un immaginario visivo d'impatto, Andrea Zingoni, popolare autore italiano (tra le sue creazioni, Gino il Pollo e Arturo e Kiwi), Barry Purves e Ursula Ferrara. Tommaso Cerasuolo e Purves terranno inoltre due workshop.

A completare questo fittissimo programma, due preview di valore come A life without Gabriella Ferri, vincitore del premio come Miglior Film d'Animazione Estone, e l'inquietante viaggio nella mente del serial killer Egg Man, lungometraggio di animazione in 3D made in Japan. Sarà presente anche il recente premio Oscar 2009, La Maison en Petits Cubes del regista Kunio Kato.

Al via Lucca Animation

Fonte: comunicato stampa

Privacy Policy