Al cinema il mito di Johnny Stompanato

La storia del gangster che fu l'amante di Lana Turner, sarà raccontata in un film diretto da Adrian Lyne ed interpretato da Keanu Reeves e Catherine Zeta Jones.

Adrian Lyne sarà il regista di Stompanato, un film che racconterà la storia del leggendario gangster che fu l'amante di Lana Turner. Il cast del film - che sarà prodotto dalla Warner Bros - non è stato ancora definito con precisione, ma secondo il magazine The Hollywood Reporter, potrebbero esserci Keanu Reeves e Catherine Zeta-Jones.

Verso la fine degli anni '50, Stompanato - che era un gangster con velleità da attore - ebbe una relazione con Lana Turner, e viveva con lei, sua figlia Cheryl ed una governante, in una villa a Beverly Hills. La diva stava cercando di chiudere la storia con Johnny, ma lui non voleva farsene una ragione. La sera del 4 aprile 1958, un venerdì santo, Lana e Johnny stavano litigando nella camera da letto dell'attrice, quando lui minacciò di sfigurarla, se avrebbe osato lasciarlo.
Secondo la versione della Turner, sua figlia Cheryl sarebbe andata in cucina a prendere un coltello con il quale avrebbe accidentalmente colpito Stompanato al petto, uccidendolo all'istante. All'epoca qualcuno sostenne invece che Johnny fosse diventato l'amante di Cheryl, e che Lana l'avesse ucciso, lasciando che fosse sua figlia a prendersi le responsabilità del delitto. In ogni caso la storia tra l'attrice e il gangster ha poi dato vita ad uno dei più grandi misteri di Hollywood.

Al cinema il mito di Johnny Stompanato
Privacy Policy